lunedì 27 giugno 2016

Trame complete: Potere/Roda de fogo (parte quinta)

Ecco per voi la quinta parte della trama dettagliata di "Potere" (Roda de fogo - Capitoli 85-100).
Qui trovate i link per leggere i primi quattro capitoli che ripercorrono questa bellissima storia brasiliana.








45) A Rio de Janeiro Lais assiste ad una sessione fotografica, ansiosa di entrare a far parte del mondo che tanto l'affascina: la moda. Il produttore non le ha permesso di parteciparvi per un suo ritardo e Lais tenta di fargli cambiare idea ma senza ottenere nulla. Delusa, si consola tra le braccia di Felipe prima e di Pedro, dopo.
Quest'ultimo, intanto, rivede Annamaria in un ristorante ma la ignora completamente, ormai preso solo dalla sua foga di conquistare il grande impero di un padre che fino a poco tempo prima aveva sempre disprezzato.


46) Sui quotidiani compare nuovamente una notizia che riguarda Renato, questa volta dedicata alla sua relazione con Lucia Brandao, dal titolo "L'amore vince le barriere ideologiche". Carolina sembra molto soddisfatta dello scandalo che ha provocato, al contrario di Antonio Vilar, padre di Renato, che preferisce allontanarsi dalla città, sconvolto anche dalla separazione del figlio dalla moglie, e del papà di Lucia che preferirebbe che la ragazza pensasse di più alla sua carriera e si allontanasse da Renato.




47) 
Renato, intanto, per avvicinarsi ulteriormente al figlio Pedro, lo nomina suo successore e quindi nuovo presidente del Grupo Villar. L'uomo decide però di affiancargli Luiz Otavio, in modo che il ragazzo riesca ad adattarsi più facilmente all'ambiente e apprenda tutto ciò che comporta la sua nuova responsabilità. I soci sono sconvolti, in particolare Felipe, che è anche suo rivale in amore. La notizia del nuovo presidente arriva anche a casa D'Avila: Carolina non riesce a crederci!Per Lais, invece, questa è una notizia meravigliosa perché il suo "amante" sta per diventare molto ricco e quindi non ha più bisogno di Renato.
Anche Annamaria si congratula con lui, nonostante il giovane si sia comportato male nei suoi confronti. Questa reazione lascia Pedro nella totale confusione...



48) Telma va a cercare Lucia Brandao per parlarle e le racconta che Renato è un uomo pericoloso e che ha ucciso suo marito Celso. Lucia non sa che pensare ed è decisa a parlarne con Renato, bisognosa di un chiarimento sulla faccenda.
Anche Pedro viene a sapere della storia dei documenti che incriminano Renato, grazie a Marcos Labanca, ma non sembra essere interessato alla cosa.
Il giorno dopo si festeggia la nascita di un nuovo Grupo Vilar che ormai è guidato da Pedro e Maura. 


49) Alla festa ci sono proprio tutti e Lucia soffre in silenzio per la vicinanza di Renato a Maura, che sembra ricevere ogni sua attenzione.


50) Di ritorno dalla festa, però, Renato ha un malore; all'improvviso viene colpito da uno dei suoi terribili mal di testa e riesce appena a fermare la sua auto e a scendere perché poi sviene...



CONTINUA...


sabato 4 giugno 2016

Laura Pausini canta un tema della telenovela brasiliana "Haja Coração"



Haja Coraçao, la nuova novela di Rede Globo (Brasile) delle 19, scritta da Daniel Ortiz è il remake di Sassaricando, trama di Silvio de Abreu (Doppio Imbroglio) del 1987.
La trama
La telenovela racconta la storia di due famiglie rivali: i Di Marino e gli Abdala.
Francesca Di Marino (Marisa Orth) è una donna che ha cresciuto da sola i suoi 4 figli, Tancinha (Mariana Ximenes), Giovanni (Jayme Matarazzo), Carmela (Chandelly Braz) e Shirlei (Sabrina Petraglia), in seguito all'abbandono del marito.
Francesca ha sempre sospettato che dietro la sparizione dell'amato ci sia Aparicio (Alexandre Borges), uomo sposato per interesse con Teodora Abdala e vicepresidente del Grand Bazzar.
L'esuberante italiana cercherà in tutti i modi di scoprire cosa è realmente successo al marito con l'aiuto della figlia Tancinha, ragazza fidanzata da tantissimi anni con il vicino di casa Apolo (Malvino Salvador) con il quale sogna di sposarsi.Tancinha, però, proprio a pochi passi dall'altare, a causa delle sue "ricerche" conoscerà il pubblicitario Beto (João Baldasserini), un giovane che inizialmente la seduce solo per interesse, ma che poi si innamora realmente di lei, sconvolgendole la vita...
Le due versioni
Ecco i personaggi dell'originale e del remake a confronto:

Tancinha (Cláudia Raia/Mariana Ximenes)
Apolo (Alexandre Frota/Malvino Salvador)
Beto (Marcos Frota/João Baldasserini)
Fedora (Cristina Pereira/Tatá Werneck)
Leonardo Raposo (Diogo Vilela/Gabriel Godoy)
Aparício Varela (Paulo Autran/Alexandre Borges)
Rebeca (Tônia Carrero/Malu Mader)
Penélope (Eva Wilma/Carolina Ferraz)
Leonora (Irene Ravache/Ellen Roche)
Teodora Abdala (Jandira Martini/Grace Gianoukas)
Aprígio/Agilson (Laerte Morrone/Marcelo Médici)
Lucrécia (Maria Alice Vergueiro/Cláudia Jimenez)
Camila (Maitê Proença/Ágatha Moreira)
Guel/Giovanni (Edson Celulari/Jayme Matarazzo)
Aldonza/Francesca (Lolita Rodrigues/Marisa Orth)
Ricardo/Guido (Carlos Zara/Werner Schünemann)
Adonis (Rômulo Arantes/José Loreto)
Isabel/Carmela (Angelina Muniz/Chandelly Braz)
Juana/Shirley (Denise Milfont/Sabrina Petráglia)
Tadeu/Henrique (Roberto Bataglin/Nando Rodrigues)
Ariovaldo (Marco Miranda/Duda Mamberti)
Dinalda (Stella Freitas/Renata Augusto).
La colonna sonoraNella colonna sonora della telenovela troviamo il brano italiano "Lato destro del cuore" di Laura Pausini, tema del personaggio di Francesca.


LAURA PAUSINI - LATO DESTRO DEL CUORE (tema di Francesca)

Oggi
Potere e volere
Esco dal centro
E ti vengo a cercare

Oggi
Un po' come ieri
Pensieri di corda
Si attorcigliano al cuore

Ho
Bisogno di capire
Senza temere né tremare
Nanananana

Son sicura
E mi vesto da qualcosa che vola
Sono il vento e l'istinto
Oltre l'ombra che ho dentro
Mi fotografi adesso

Ho paura e ti amo
E per questo ci sono
Sono mani bagnate
Sono lacrime uscite
Ho paura e non temo
Questo cambio di tempo
Per natura mi spingo
Per vedere se vinco
C'è qualcosa che vola
Lato destro del cuore

Oggi
Dietro la porta
Negli angoli sporchi
Mi conosco davvero
E tu
Voce infinita
Dimostri chi sei
Quando vieni a capirmi

Ho
Bisogno di cambiare
E te lo voglio raccontare
Nanananana

Son sicura
Mi addormento e vengo a prenderti ora
Camminiamo sull'acqua
Poi mangiamo per strada
E giochiamo a star bene

Ho paura e ti amo
E per questo ti dono
Accarezzami adesso
Per sentire chi sono
Ho paura e ritocco
Do più luce alla foto
Buona luce e buon viaggio
Non dimentico niente
E per questo mi salvo
Perché ho direzione
Voglio dirti che ho vinto
Voglio dirti ti amo
C'è qualcosa che vola
Lato destro del cuore

venerdì 3 giugno 2016

Le colonne sonore: Velho Chico


E' uscito in Brasile il I disco della colonna sonora di Velho Chico. Questo primo album contiene i 14 brani:

01. TROPICÁLIA – Caetano Veloso (tema de abertura)
02. GEMEDEIRA – Amelinha
03. ME LEVA – Renata Rosa
04. FLOR DE TANGERINA – Alceu Valença
05. ENQUANTO ENGOMA A CALÇA – Ednardo
06. VEJA (MARGARIDA) – Marcelo Jeneci
07. COMO 2 E 2 – Gal Costa
08. L´ÉTRANGER (FORASTEIRO) – Thiago Pethit, participação de Tiê
09. I-MARGEM – Paulo Araújo
10. INCELENÇA PRO AMOR RETIRANTE – Xanga, participação de Elomar
11. SERENATA (STANDCHEN) – Chico César
12. SUÍTE CORRENTEZA: BARCAROLA DO SÃO FRANCISCO / TALISMÃ / CARAVANA – Elomar, Geraldo Azevedo, Vital Farias e Xangai
13. TRISTE BAHIA – Caetano Veloso
14. SENHOR CIDADÃO – Tom Zé

Sono previsti altri 2 dischi di cui uno interamente dedicato alle musiche di Tim Rescala.

Ecco la sigla:




Tropicalia
(Caetano Veloso)

Sobre a cabeça os aviões
Sob os meus pés, os caminhões
Aponta contra os chapadões, meu nariz

Eu organizo o movimento
Eu oriento o carnaval
Eu inauguro o monumento
No planalto central do país

Viva a bossa, sa, sa

Viva a palhoça, ça, ça, ça, ça

O monumento é de papel crepom e prata
Os olhos verdes da mulata
A cabeleira esconde atrás da verde mata
O luar do sertão

O monumento não tem porta
A entrada é uma rua antiga,
Estreita e torta
E no joelho uma criança sorridente, 
Feia e morta,
Estende a mão

Viva a mata, ta, ta

Viva a mulata, ta, ta, ta, ta

No pátio interno há uma piscina
Com água azul de Amaralina
Coqueiro, brisa e fala nordestina

E faróis
Na mão direita tem uma roseira
Autenticando eterna primavera
E no jardim os urubus passeiam
A tarde inteira entre os girassóis

Viva Maria, ia, ia
Viva a Bahia, ia, ia, ia, ia

No pulso esquerdo o bang-bang
Em suas veias corre muito pouco sangue
Mas seu coração
Balança a um samba de tamborim

Emite acordes dissonantes
Pelos cinco mil alto-falantes
Senhoras e senhores
Ele pões os olhos grandes sobre mim

Viva Iracema, ma, ma
Viva Ipanema, ma, ma, ma, ma

Domingo é o fino-da-bossa
Segunda-feira está na fossa
Terça-feira vai à roça

Porém, o monumento
É bem moderno
Não disse nada do modelo
Do meu terno
Que tudo mais vá pro inferno, meu bem
Que tudo mais vá pro inferno, meu bem

Viva a banda, da, da
Carmen Miranda, da, da, da da.








Get the look: Tres veces Ana - Angelique Boyer/Ana Leticia 2

I look di Angelique Boyer nei panni di Ana Leticia, la perfida gemella de "Tres Veces Ana".