venerdì 28 marzo 2014

Le nuove produzioni in arrivo

Salve, amici! Eccoci di nuovo qui a parlare delle nuove produzioni che partiranno prossimamente sugli schermi televisivi del Latino America.



Iniziamo subito con la nuova telenovela che partirà il 5 maggio su El Canal de las Estrellas, "La gata", produzione di Televisa con Maite Perroni e Daniel Arenas.
La produzione di Nathalie Lartilleux è basata sull'omonimo romanzo messicano di Inés Rodena dal quale tra l'altro sono state tratte altre telenoelas, come "Natalie" nel 1983 con Victoria Ruffo e Guillermo Capetillo, "Rosa selvaggia" nel 1987 con Veronica Castro, "Cara sucia" nel 1992 con Sonya Smith,  fino all'ultima versione "Pobre diabla" di Tv Azteca con Alejandra Lazcano.
La telenovela racconterà la storia di una giovane, interpretata da Maite Perroni, che vive vicino ad una discarica nella più assoluta povertà con sua zia. La giovane, però, ignora di essere in realtà figlia di un milionario...
Nel cast troviamo Erika Buenfil, Laura Zapata, Jorge Paza, Manuel Ojeda e molti altri.
Altra produzione in arrivo targata Televisa è "La malquerida", con Victoria Ruffo, Christian Maier e Ariadne Diaz, basata sul film omonimo argentino di Jacinto Benavente.
A giugno, invece, arriverà "Mi corazòn es tuyo", remake della serie spagnola "Ana y los siete". Ana, 
interpretata da Silvia Navarro, lavora come showgirl in un club di strip-tease ma troverà poi lavoro a casa di Fernando (Jorge Salinas), un banchiere vedovo e con sette figli, poiché questi la confonde con la nuova tata.
La villana della storia sarà Mayrìn Villanueva, la protagonista di "Mentir para vivir" con David Zepeda. Nel cast troviamo Adriàn Uribe, Carmen Salinas, Rafael Inclàn, René Casados, Fabiola Campomanes, Pablo Montero, Paulina Goto, Polo Morìn, Isabella Tena e i gemelli José Pablo e José Manuel Alanis.
La telenovela sostituirà "Qué pobres tan ricos" che terminerà a giugno.


Passiamo ora alle nuove proposte di Telemundo:  Paola Núñez, dopo aver lasciato Tv Azteca, si lancia in questo nuovo progetto con la telenovela "Reina de corazones", dove interpreta una ragazza di umili origini, orfana, che vive con la matrigna e la sorellastra, e lavora come sarta. La moderna Cenerentola sogna di sposarsi e poter indossare un abito bello come quello che prepara per le altre spose.
Reina conosce Nicolàs (Eugenio Siller) proprio durante un matrimonio, credendo che si tratti di un invitato milionario. Il giovane, invece, pensa che Reina sia un'amica della sposa.
In realtà Nicolàs è un giovane messicano che si è trasferito negli Stati Uniti per cercare nuove opportunità di lavoro nel mondo e che fa il valet parking (parcheggiatore nei ristoranti e alberghi di lusso).
Il ragazzo è un appassionato di poker e spera un giorno di poter vincere per permettersi una vita più dignitosa.
I due giovani si innamorano a prima vista ma nessuno dei due dice all'altro la verità sulle sue origini per paura di perdere la persona amata.
Reina e Nicolàs passano giorni indimenticabili a Las Vegas finché entrambi scoprono la vera identità dell'altro. I due innamorati capiscono di aver sbagliato a mentire e decidono di sposarsi.
Il giorno delle nozze, però, Nicolàs non si presenta perché il mafioso Vìctor de Rosas, che vuole vendicare la morte di sua figlia, ha ordinato ai suoi uomini di aggredirlo dopo una partita a poker.

Reina lo aspetta per ore finché viene a sapere che ha rischiato la vita...Sandra Echeverrìa, invece, sarà la protagonista di "Mujer de acero", una ragazza di 28 anni che ha tutto nella vita per essere felice e che , quando decide di sposarsi in chiesa con Vicente Acero, padre di suo figlio Salvador, è coinvolta in un attentato dove suo marito perde la vita.
La tragedia cambia per sempre la vita di Sara perché scoprirà che l'uomo che stava per sposare non era la persona che credeva, poiché è coinvolto in traffici illeciti.
Sara, allora, scappa con suo figlio, senza un soldo, alla ricerca di una nuova vita.
Ma le circostanze la porteranno ad entrare proprio in una banda di narcotrafficanti che sedurrà grazie alla sua bellezza e intelligenza.
Altra storia che vedremo sugli schermi di Telemundo è "Los miserables" con Aracely Aràmbula.  Il melodramma, basato sul classico di Victor Hugo, racconta la storia di una donna innocente perseguitata dalla legge.
La catena statunitense sta preparando anche "Los due
ños del paraìso", altra narco-novela che però non si girerà per la Argos come le altre, ma sarà a carico degli studi di Telemundo e sarà ambientata negli anni 70 a Miami.


In Brasile, invece, sono in arrivo altre storie interessanti: "Meu pedacinho de chão", "Búu", "Boogie Woogie", "Três Mulheres" e "Falso brilhante".

giovedì 27 marzo 2014

Case da telenovela: Em familia

Ed ecco qui con un altro appuntamento con la rubrica dedicata all'arredamento. Questa volta è il turno di "Em familia", telenovela brasiliana che va in onda attualmente su Rede Globo.



L'appartamento di Helena, la protagonista:

CAMERA DA LETTO DI HELENA







LA CAMERA DA LETTO DI LUIZA



martedì 25 marzo 2014

martedì 18 marzo 2014

Sorpresa! Ecco chi sarà il protagonista de "Mi corazòn es tuyo"

Avrebbe dovuto interpretare il protagonista nella nuova produzione di José Alberto Castro, "La Malquerida", e quindi era stato subito scartato dall'elenco dei possibili protagonisti che avrebbero affiancato la bella e brava Silvia Navarro in "Mi corazòn es tuyo".
E invece... sorpresa! Sarà proprio Jorge Salinas il protagonista di questa nuova storia basata sulla serie spagnola "Ana y los siete".
Le riprese inizieranno ad aprile e la telenovela partirà sugli schermi di El canal de las estrellas in estate.

Cosa c'è dietro la separazione di El Guero Castro e Angelique Boyer?

Qualche giorno fa su tutti i social network in Messico non si faceva altro che parlare della separazione tra Angelique Boyer, attrice venticinquenne attualmente impegnata in "Lo que la vida me robò", e José Alberto Castro, detto El Guero, cinquantenne produttore di telenovele. La coppia era insieme da tre anni e ha annunciato la fine della relazione con un breve comunicato stampa.
Una persona vicina alla coppia, che però è voluta rimanere nell'anonimato, ha dichiarato che il produttore è un uomo gelosissimo e incapace di controllare i suoi impulsi, tanto che era arrivato a picchiare la compagna.

La persona in questione ha affermato, inoltre, che non riusciva a comprendere come mai una ragazza così bella e di talento potesse farsi trattare da un uomo così, che non sa dare valore ad una ragazza che ha posto gli occhi su di lui e si è innamorata veramente. "Io l'avrei trattata con i guanti" afferma "Litigavano anche alle feste, davanti a tutti, e chiunque rimaneva inorridito dal modo in cui El Guero trattava Angelique."
Cosa sarà successo realmente? El Guero ha davvero picchiato Angelique? Speriamo che questa sia solo una voce...

domenica 16 marzo 2014

Interviste esclusive su Radio Vero

Da oggi potrete ascoltare l'intervista realizzata per Radio Vero da Omar e Salvatore all'attrice argentina Marikena Riera, la mitica Norma in Zingara, telenovela con Andrea del Boca e Gabriel Corrado.
Mi raccomando, non perdetevela! Basta cliccare su:


http://www.spreaker.com/user/radio.vero/marikena-riera-v-telenovelas-16-03-2014



Ma non è tutto! Questa domenica c'è un doppio appuntamento: ai microfoni di Vero c'è anche Marcela Ruiz, che abbiamo visto in tantissime telenovele di Andrea del Boca, ma che ricordiamo soprattutto per il ruolo di Dora Visconti in Zingara. 



Ecco a voi il link:

http://www.spreaker.com/user/radio.vero/marcela-ruiz-vero-telenovelas_1


Per conoscere la radio, riascoltare altre interviste ed essere sempre aggiornati sulle ultime novità, visitate la pagina facebook: https://www.facebook.com/RadioVeroFM
e la pagina di Vero tv: https://www.facebook.com/verotv.137?fref=ts


sabato 15 marzo 2014

El color de la pasiòn: la nuova proposta di Televisa

Mercoledì è stata ufficialmente presentata la nuova telenovela di Televisa, "El color de la pasiòn" del produttore Roberto Gòmez Fernàndez, scritta da José Cuauhtémoc Blanco e Maria del Carmen Peña
Il melodramma vedrà come protagonisti Esmeralda Pimentel e Erick Elìas ed è ambientata a Puebla.
La storia partirà lunedì su El canal de las Estrellas.





TRAMA: Adriana è sposata con Alonso Gaxiola, proprietario della fabbrica di Talavera a Puebla.
Rebeca e Magdalena, sorella di Adriana, vivono a casa della donna, visto che sono rimaste orfane.
Alonso e Adriana sono molto innamorati ma non si accorgono della vera natura di Rebeca, la quale fa credere a tutti di essere una brava persona.
Solo Magdalena conosce i difetti della sorella minore e sospetta le sue cattive intenzioni.
Rebeca, infatti, è innamorata di Alonso e invidia profondamente sua sorella tanto che questo sentimento poco a poco si trasforma in odio.
Magdalena, inoltre, sta per sposarsi ma il giorno del suo matrimonio succede qualcosa di strano: lo sposo non si presenta all'altare senza dare spiegazioni. La giovane, allora, decide di chiudersi in convento.

Ma le tragedie non vengono mai da sole: Adriana muore in seguito ad un incidente portando in grembo sua figlia, la quale però si salva.
Alonso è distrutto e cerca di andare avanti e di crescere la sua bambina, la piccola Lucia.
Rebeca approfitta della situazione per conquistare l'affetto dell'uomo e cercare di guadagnarsi l'amore di Lucia facendole da madre.
Dopo qualche tempo Rebeca riesce ad ottenere ciò che vuole, ossia sposare Alonso, la sua grande ossessione.
Passano gli anni e Lucia diventa una bellissima ragazza. La giovane conosce Marcelo che si innamora subito di lei.
Il loro amore, però, verrà ostacolato da tanti intrighi, problemi e malintesi. Il passato ritorna e sconvolge il presente con tragedie che portano alla luce segreti oscuri.
Riusciranno Lucia e Marcelo a superare ogni ostacolo? Rebeca pagherà per le sue malvagità? Magdalena diventerà davvero una suora?
Lo scopriremo solo guardando "El color de la pasiòn", da lunedì su El canal de las estrellas.



Trailer



giovedì 13 marzo 2014

Muore l'attore Paulo Goulart



E' venuto a mancare anche il grandissimo attore brasiliano Paulo Goulart. In questo momento non ho parole ma solo lacrime. Appena posso dedicherò uno speciale a lui.


Muore Celmira Luzardo, la Caterina di "Betty, la fea"

L'attrice colombiana e sorella minore di Consuelo e Julio Luzardo, anche loro attori, è scomparsa a causa di problemi respiratori.
Celmira Luzardo è stata una grande attrice della televisione colombiana fin dagli anni 80 anche se negli ultimi anni si era allontanata dagli schermi televisivi.
Al cinema ha lavorato insieme al regista Gustavo Nieto nel film "Esposos en vacaciones" (Sposi in vacanza) e in "Colombian Connection", mentre al teatro ha partecipato all'opera "Rosa de dos aromas", "La quinta hoja del trébol", "El cuarto de Verònica" e "El pasado no perdona".

Noi la ricordiamo con affetto per il ruolo di Caterina Angel in "Betty la fea", personaggio grazie al quale Betty inizia il suo cambiamento e si prepara per il nuovo look.
Ma ha recitato anche in altre telenovele come  "La mujer del presidente", "Francisco, el matematico", "El amor es màs fuerte", "Cazados", "La potra zaina" e "La tregua".

Siamo tutti molto tristi per la sua scomparsa.



R.I.P CELMIRA



Silvia Navarro è la nuova protagonista di "Mi corazòn es tuyo"

E' ufficiale: Silvia Navarro sarà la nuova protagonista della telenovela di Juan Osorio "Mi corazòn es tuyo", storia ispirata a "Ana y los siete", serie spagnola di successo.
Ana, il personaggio che sarà interpretato da Silvia Navarro, lavora come showgirl in un club di strip-tease e per questo motivo l'attrice ha seguito lezioni di Pole Dance, un ballo molto sensuale.

La donna troverà poi lavoro a casa di Fernando, un banchiere vedovo e con sette figli, poiché questi la confonde con la nuova tata.
La villana della storia sarà Mayrìn Villanueva, la protagonista di "Mentir para vivir" con David Zepeda.
Nel cast troviamo Adriàn Uribe, Carmen Salinas, Rafael Inclàn, René Casados, Fabiola Campomanes, Pablo Montero, Paulina Goto, Polo Morìn, Isabella Tena e i gemelli José Pablo e José Manuel Alanis.
La telenovela sostituirà "Qué pobres tan ricos" che terminerà a giugno.


Ecco per voi alcune delle foto di Silvia in questa nuova produzione:









mercoledì 12 marzo 2014

Trame complete: El rostro de Analia



Il destino unisce la storia di due donne: Analìa Moncada, una poliziotta che si infiltra in un'organizzazione mafiosa per vendicare la morte del suo compagno, e Mariana Montiel, presidentessa della Angel's, compagnia aerea fondata da suo padre, sposa di Daniel e madre di Adrianita.
Analìa si fa passare per una ballerina per poter distruggere Ricky Montana, un narcotrafficante del quale è diventata sua amante con l'unica intenzione di farlo condannare alla sedia elettrica per aver ucciso il suo fidanzato.Mariana, invece, è infelice dal punto di vista sentimentale e sospetta che suo marito la tradisca con un'altra donna. Per questo contratta un detective e scopre che Daniel le è infedele con sua cugina, la bella e intraprendente Sara Andrade, coinvolta negli affari del gruppo Angel's e che è disposta a tutto pur di strappare il ruolo di direttrice a Mariana.
Sara ha una relazione con Montana ed entrambi decidono di eliminare la donna per permettere alla ragazza di ottenere ciò che vuole.

Sospettando di Analìa e della sua fedeltà all'organizzazione, Ricky Montana decide di metterla alla prova e le ordina di uccidere Mariana.
Il giorno del suo anniversario, Mariana coglie in flagrante suo marito e lascia la festa proprio quando Analia la stava cercando per eliminarla.
Analia sale sull'auto di Mariana ma le due subiscono un grave incidente dove restano ferite e Mariana è completamente sfigurata.
La prima ad arrivare al luogo dell'incidente è una donna, Marlene, che vede morire Analia poco dopo.
Il dottore Armando Rivera e il suo assistente Roberto, trovano Mariana sfigurata e decidono di sottoporla ad un intervento chirurgico particolare, un procedimento non ancora approvato dalla legge ma che potrebbe restituirle una vita normale.
Ciò che i medici non sanno, però, è che la foto trovata tra i documenti accanto al corpo non è quella di Mariana, ma di Analia.
Carmen, madre di Mariana, viene a sapere della morte di sua figlia e disperata affida la piccola nipotina alle cure di Sara, non immaginando minimamente dell'errore che sta commettendo.
Infatti Sara non tarderà ad approfittare della situazione per riavvicinarsi a Daniel.
Mariana intanto si riprende ma ha perso la memoria e vive una situazione di stress e angoscia.
Passano alcuni anni e la donna, con un volto non suo, si sforza per recuperare la memoria ma senza risultati e decide di ricominciare una nuova vita lasciandosi alle spalle il tragico incidente.
Sola e confusa, la nuova Analia, si reca in un bar vicino al mare dove si trova Daniel con Sara e la piccola Adrianita.
Il destino vuole che Analia salvi la vita a Sara che era caduta in acqua e Daniel, per ripagarla di un gesto così coraggioso, le offre lavoro come tata di sua figlia spiegandole che sua madre è morta da poco tempo.
Analia si trova così a vivere in una nuova famiglia contro la volontà di Carmen, che vuole che lasci il suo impiego perché la reputa incapace.
Daniel invita Analia a cena con sua madre per chiarire l'equivoco del licenziamento. Sara li raggiunge e non smette di attaccare l'invitata.
Analia torna a lavorare anche se la signora Reyes le rende la vita impossibile.
Sara perde tutte le attenzioni di Daniel e, sentendosi ancora una volta messa da parte, tenta di suicidarsi prendendo delle pastiglie.
Intanto Carmen è sorpresa dal fatto che la voce di Analia somigli così tanto a quella di sua nuora, ma continua a trattarla con disprezzo e la licenzia una seconda volta.
La piccola Adrianita, però, è molto affezionata alla sua tata e chiede al padre di farla tornare a casa, affermando di preferire lei alla nonna.
Analia nel frattempo viene ospitata dal dottor Rivera, innamorato di lei ma non ricambiato. Un giorno riceve la visita di Daniel, il quale le chiede di tornare a lavorare per lui perché Adrianita ha bisogno di lei.
Intanto l'organizzazione mafiosa è alla ricerca di Analia poiché è sparita e sa troppe cose.
Daniel scopre di essersi innamorato di Analia e le dice di averla già conosciuta anni prima, vedendola ballare.
Analia non ricorda nulla e gli confessa di aver avuto un incidente e di aver perso la memoria.
Sara recupera poco a poco la sua salute ma riceve un altro duro colpo: Daniel le confessa di avere intenzione di fidanzarsi con Analia.
Così Sara si allea con Carmen per impedire il fidanzamento, anche se non sarà necessario, poiché Analia non accetta.
Sara decide di cambiare tattica per avvicinarsi a Daniel e diventare la migliore amica di Analia.
Ma tutto fallisce poiché Daniel chiede nuovamente in sposa Analia.
Al laboratorio, il dottore si rende conto che il gruppo sanguigno di Analia non corrisponde con i campioni trovati sul luogo dell'incidente.
Analia corre grave pericolo poiché l'organizzazione criminale ormai l'ha trovata e Daniel le offre di andare a vivere nella sua casa al mare.
Analia è confusa ma non accetta, nonostante anche lei sia molto innamorata di lui.
La donna decide di rifugiarsi da una tale Chanicua, anche se la perdita della memoria non le fa capire il perché di tutto quello che le sta succedendo.
Adrianita si sente male senza la sua tata e vorrebbe che diventasse la sua nuova mamma. Carmen, vedendo che Analia è sparita, dice al figlio di aver sempre avuto ragione sulla sua vera identità e che la donna voleva solo giocare con Daniel.
Il capitan Lares è preoccupato per l'improvvisa sparizione di Analia e teme che Montana l'abbia trovata.
Intanto la donna non riesce a resistere alla tentazione di sentire la piccola Adriana e così chiama a casa dei Montiel.
Alla telefonata risponde il medico della piccola che la informa del suo stato di salute.
Preoccupata, Analia riesce a scappare ingannando la vigilanza e torna a casa Montiel.
La donna torna a lavorare presso la famiglia ma pone una condizione a Daniel, ossia quella di avere solo un rapporto professionale con lui.
Sara approfitta della situazione per sedurre Daniel e lo bacia. Daniel ricambia il bacio e la donna crede  ormai di averlo convinto a sposarla.
Così organizza una festa in cui annuncia il fidanzamento suscitando l'ira di Daniel.
Armando riesce a prelevare dei capelli di Analia per analizzarli al laboratorio e poco a poco tutto viene a galla.
Il medico capisce che la donna non è Analìa e tenta di alterare i risultati delle analisi.
Passa il tempo e la convivenza tra Analìa e Daniel risveglia i loro sentimenti e il giovane le chiede nuovamente di sposarla.
Ma anche questa volta si interpone un ostacolo sul loro cammino: Sara ha trovato una foto nella quale si vede Analìa che punta una pistola verso l'auto dove si trovava Mariana e la denuncia.
Analìa finisce in carcere e la polizia indaga sull'accaduto.
Accade a questo punto della storia qualcosa di sorprendente: l'assistente del dott. Rivera scopre un luogo segreto dove il medico nasconde una donna da molti anni, che non è altri che la vera Analìa.
La giovane scappa dal rifugio e riesce ad arrivare al commissariato e così la polizia scopre dell'esistenza di due donne con lo stesso volto, Mariana e Analìa.
Mariana scopre di non essere Analìa.
Daniel e Sara vengono contattati da Montana il quale dà loro appuntamento in una zona periferica della città. Lì Daniel viene portato in un'abitazione dove viene brutalmente picchiato dagli uomini di Montana.
Il giovane riesce per fortuna a scappare ma Sara, catturata da Ricky, la lascia in una macchina alla quale dà fuoco.
Reneé, suo zio, trovatosi sul posto, riesce a salvare Sara, la quale però viene portata in ospedale con metà del volto e le braccia ustionati.
Sara è sconvolta e chiede all'assistente del dott. Rivera di aiutarla a ricostruirle il volto.
Dopo varie operazioni il medico riesce nel suo intento e la donna, ripresasi dall'intervento, tornerà più tardi per rapire Daniel e Mariana.
Durante la fuga, però, Daniel e Mariana riescono a saltare fuori dalla macchina di Sara.
La donna, furiosa per non essere ancora una volta riuscita a distruggere la vita dei due e a vendicarsi di loro, si suicida gettandosi con la macchina in un burrone, lo stesso dell'incidente di Mariana.
Mariana e Daniel si sposano e vanno a vivere insieme con Adrianita, felici più che mai perché aspettano un bambino.
Un giorno Mariana rincontra Analìa in una macchina rossa insieme ad un uomo.
La donna si è sottoposta ad un intervento chirurgico grazie al dottor Rivera e ora ha il volto di Mariana.
Le due donne si guardano e si sorridono, poiché sono riuscite finalmente ad essere felici, l'una con il volto dell'altra.
(trama a cura di Marianna. Si prega di non copiare in altri siti, grazie!)

martedì 11 marzo 2014

Che fine han fatto Las Bravo?

Las Bravo è la nuova telenovela di Azteca13 che vede come protagonisti la grande Edith Gonzales e Mauricio Islas, i quali avevano già catturato il favore del pubblico grazie alla loro interpretazione in Cielo rojo.
La telenovela sarebbe dovuta partire a gennaio ma che poi è stata sospesa per trasmettere il grande successo mondiale di Avenida Brasil.
Le riprese della telenovela, però, continuano a Città del Messico e su twitter i vari attori postano le foto sul set e dietro le quinte.
Non ci resta che aspettare... e speriamo sia una bella storia e che quindi l'attesa sia ben ricompensata.





martedì 4 marzo 2014

Trama completa: "En otra piel" (prima parte)


Ed ecco per voi la trama dettagliata di "En otra piel", il nuovo successo di Telemundo.

Il cast:

Maria Elisa Camargo - Adriana Aguilar / Mónica Serrano
Laura Flores - Mónica Serrano / Adriana Aguilar
David Chocarro - Diego Ochoa
Jorge Luis Pila - Gerardo Fonsi
Vanessa Villela - Elena Serrano

Gala Montes - Emiliana Serrano
Kendra Santacruz - Camila Serrano
Marisela González - Selma
Omar Germenos - Esteban
Plutarco Haza - Carlos Ricalde
Javier Gómez - Jorge Larrea
Silvana Arias - Maite
Adrián Carvajal - Ernesto Fonsi
Martín Barba - Ricardo Cantú
Jonathan Freudman - Gabriel Cantú
Karen Senties - Lorena Serrano
Gloria Peralta - Marta Cantú
Alba Raquel Barros - Doña Lupe
Beatriz Monroy - Vicky
Eduardo Ibarrola - Manuel Figueroa
Guillermo Quintanilla - Rodrigo Cantú
Óscar Priego - Jacinto Aguilar

Alexandra Pomales - Valeria


CAPITOLO 1
La telenovela racconta la storia di Monica e Adriana, due donne completamente diverse tra loro ma unite da un tragico destino.
Monica Serrano (Laura Flores) è una pianista di successo che ha dedicato gran parte della sua vita alla musica, allontanandosi spesso dai suoi familiari, in particolar modo dalle figlie, per girare il mondo con i suoi concerti.
La donna è vedova da cinque anni e si è sposata in seconde nozze con Gerardo Fonsi (Jorge Luis Pila), uomo che crede la ami ma che in realtà ha una relazione con la bella e provocante Elena (Vanessa Villela), nipote di Monica,che vive insieme a loro in una lussuosa villa con la cugina Emiliana (Gala Montes), la figlia minore della pianista.

Adriana Aguilar (Elisa Camargo), invece, è una ragazza di umili origini che lavora come cameriera in un bar ed è fidanzata con Diego (David Chocarro), col quale sogna di sposarsi.
La giovane ha perso i genitori e ha come unico familiare Jacinto, suo fratello, il quale ha il vizio del gioco e deve restituire una grossa somma di denaro a Carlos Ricalde (Plutarco Haza), un uomo senza scrupoli proprietario del bar dove Adriana lavora.
Le due donne protagoniste di questa storia si incontrano per caso poiché Adriana sta scappando da uno degli uomini di Carlos e finisce quasi per essere investita dalla limousine di Monica.
Quest'ultima, preoccupata, scende dall'auto per assicurarsi che la ragazza stia bene ed eventualmente portarla in ospedale.
Adriana le dice che non è necessario ma le chiede di darle un passaggio a casa del suo ragazzo, visto che ha ancora paura di essere seguita dal tipo che lavora per Carlos.
Monica la fa salire sulla limousine e le due iniziano a parlarsi come se si conoscessero da una vita. La giovane è molto emozionata perché è in compagnia della famosa pianista e le chiede di farsi una foto con lei e Monica, lusingata, accetta con piacere. Inoltre Adriana le chiede di aiutarla ad allacciarle la collana da cui non si separa mai, un regalo di uno sciamano, il quale le ha detto che il ciondolo ha poteri magici ed è in grado di intrappolare le anime nei corpi, visto che la sua è un'anima vagabonda e che senza questo oggetto vagherebbe di corpo in corpo.
La donna prende tra le mani il ciondolo e avverte una strana sensazione e, quando accompagna la ragazza a casa, si accorge che la collana le è caduta nella sua limousine e si ripromette di restituirgliela appena possibile.

Adriana torna a casa felice e racconta la serata a Diego, il quale l'aspettava ansioso a casa e le aveva organizzato una sorpresa per poi chiederle di sposarlo.
I due vanno a dormire ma, durante la notte, accade qualcosa di strano: Adriana, come se fosse nel pieno di una crisi di sonnambulismo,si alza dal letto e si avvicina al balcone. Per fortuna Diego si sveglia e riesce ad impedirle di gettarsi di sotto.
La ragazza si risveglia e, quando si accorge di aver perso la collana, entra nel panico e inizia a cercarla ovunque facendo spaventare Diego, il quale non capisce perché sia così importante per lei. Adriana gli dice che senza quella collana la sua anima vagherà e che è in pericolo, ma il ragazzo cerca di tranquillizzarla dicendole che sono solo sciocche superstizioni.
Nel frattempo Monica è felice di poter riabbracciare sua figlia Camila (
Kendra Santacruz), che non vede da cinque anni poiché ha studiato in un collegio parigino. La donna ha sempre avuto un rapporto difficile con la primogenita perché quest'ultima l'accusa di aver pensato più alla carriera che ai bisogni della sua famiglia.
Intanto Adriana viene a sapere che suo fratello Jacinto è stato fatto picchiare dagli uomini di Carlos, a causa dei suoi debiti di gioco.
La ragazza, senza pensarci due volte, decide di recarsi dall'uomo per dargli una parte dei soldi, promettendogli di saldare il debito di Jacinto in una settimana.
Carlos le dice che il debito va pagato subito e tenta di violentarla ma la ragazza si ribella e, durante la colluttazione, ferisce il perfido uomo alla faccia, lasciandogli una grossa cicatrice.

Carlos, furioso, la prende con la forza e la giovane finisce per sbattere violentemente contro un mobile e perde i sensi.
Carlos crede di averla uccisa poiché non riprende conoscenza, e così ordina ai suoi uomini di sbarazzarsi del suo corpo e di gettarlo in una scarpata.
A casa Serrano, invece, Monica è sempre più debole a causa di Gerardo ed Elena, i quali hanno organizzato un piano per eliminarla, somministrandole poco a poco del veleno al posto dei medicinali che è solita prendere.
Inoltre Monica, da quando è in possesso della collana di Adriana, inizia ad avere delle visioni e a sentire lo stesso dolore che sente la ragazza, la quale ora si trova in fondo alla scarpata e ha ripreso conoscenza.
Diego, intanto, torna a casa e trova Jacinto a terra ferito, il quale gli dice che Adriana è in pericolo perché è andata da Carlos.
I due si precipitano al bar ma di Adriana nessuna traccia. Uno degli uomini di Carlos, Chucho, però, di nascosto dal suo capo, confessa di aver visto l'uomo caricare su un camion il corpo ormai senza vita della ragazza, ordinando di gettarlo via.
Diego e Jacinto sono sconvolti e chiamano la polizia ma sfortunatamente i poliziotti non possono arrestare Carlos perché non ci sono prove a suo carico.
I due, allora, decidono di cercarla da soli perlustrando per tutta la notte le terre dove probabilmente è stata gettata senza pietà la povera ragazza, sperando di trovarla ancora viva.
Adriana viene trovata da un'anziana donna che la porta nella sua baracca e che poi ordina a suo nipote di cercare un medico.
Per fortuna lungo la strada il ragazzo incontra Diego e Jacinto e li conduce dalla nonna. I due portano via Adriana ma vengono raggiunti dagli uomini di Carlos, inviati dal loro capo dopo che un investigatore, pagato da Monica, è andato al bar a chiedere informazioni sulla giovane.
Monica, infatti, preoccupata per Adriana a causa delle visioni, ha incaricato l'uomo di trovarla e assicurarsi che quello che ha visto non sia vero.
Intanto i
l piano di Elena e Gerardo non sembra dare i suoi frutti e la donna chiede all'amante di uccidere Monica con un veleno più potente. L'uomo, che in un primo momento ha appoggiato Elena, inizia ad avere qualche ripensamento e propone alla sua amante di scappare via con i soldi che hanno già rubato all'azienda di famiglia, senza dover eliminare per forza la moglie.
Elena, però, non è d'accordo e lo ricatta ricordandogli che è stata lei a salvarlo e a farlo uscire dal carcere e gli dice che se non la aiuterà, rivelerà a tutti il suo passato.
L'uomo è costretto a cedere e si prepara per uccidere sua moglie facendo finta di andare a prendere un bicchiere d'acqua per lei visto che doveva assumere un medicinale. In realtà l'uomo va in bagno e mette il veleno mortale nel bicchiere d'acqua e si prepara a scendere al piano di sotto, ignaro che sta per accadere qualcosa di molto strano a sua moglie.

Intanto Adriana è stata portata in ospedale ed è in gravissime condizioni. Durante la fuga dagli uomini di Carlos, anche Jacinto è stato ferito ad una gamba e si sente in colpa per quanto accaduto alla sorella.
I medici avvertono Diego della gravità delle condizioni di Adriana e gli dicono che sta per morire e che non possono fare nulla per salvarla.
Carlos viene a sapere che la ragazza è ancora viva e si reca in ospedale per spaventarla. In quel momento anche Monica assiste alla scena, lasciando tutti i suoi familiari sconvolti poiché si estranea completamente e inizia ad urlare.
Dopo aver minacciato Adriana, Carlos si allontana dicendole che non deve rivelare a nessuno quello che è successo se non vuole che suo fratello e Diego muoiano.
Intanto Monica si riprende e torna in sé. Emiliana è molto preoccupata per sua madre dopo quello che ha visto e non riesce a darsi una spiegazione logica ma la donna cerca di tranquillizzarla dicendole che va tutto bene.
Alla scena, oltre ad Emiliana e alla servitù, ha assistito anche Selma (
Marisela González), una cara amica di Monica, che si occupa di fenomeni paranormali in un programma televisivo insieme al suo compagno Esteban.
Selma indaga sulla storia di Monica e scopre che il ciondolo della collana che ha perso Adriana è un "intrappola anime" e inizia a sospettare che non sia solo una credenza popolare.
Gerardo, che non ha assistito alla scena, raggiunge la moglie con in mano il bicchiere d'acqua che dovrebbe contenere il veleno mortale. In realtà l'uomo si è pentito all'ultimo momento e ha deciso di non uccidere più Monica ma Elena se ne accorge subito e decide di agire da sola. La perfida ragazza entra nella camera della zia e la sorprende in compagnia del marito interrompendo un momento di intimità tra i due. Gelosa come non mai, Elena chiede a Monica di seguirla perché deve farle firmare dei documenti per l'azienda.
Una volta arrivate nello studio, Elena si avvicina alla zia e le indica cosa deve firmare. Con grande sorpresa di Monica, la nipote è pronta a iniettarle un liquido mortale che le provocherà di lì a poco la morte.
Contemporaneamente muore anche Adriana nel letto di ospedale e Jacinto autorizza l'autopsia sul suo corpo.
Mentre Monica è agonizzante sul pavimento, Elena le rivela il motivo del gesto che ha fatto gridandole tutto il suo odio per averle rubato l'uomo che amava, averla separata da sua madre con la scusa che aveva problemi di infermità mentale e di averla sempre messa in secondo piano.
"Sono stanca di essere solo l'assistente di Monica Serrano!"
In quel momento il cane inizia ad abbaiare senza sosta e Camila, che stava per uscire,  si preoccupa e rientra in casa temendo sia successo qualcosa di brutto.
Ed è così che sorprende Elena stesa accanto al cadavere di sua madre, mentre finge di piangere la sua morte.
Camila è sconvolta e presto anche gli altri entrano nello studio e scoprono la terribile tragedia.
L'ultima ad arrivare è Emiliana che si getta sul cadavere della mamma in lacrime.
Il medico informa i presenti che la morte della donna è stata causata da un infarto.
In realtà Gerardo ha capito benissimo che è stata Elena ad ucciderla, ma l'amante gli dice che questa volta lei non c'entra nulla anche se non può nascondere la sua felicità per la scomparsa della zia.
Con la morte di Monica, però, accade qualcosa di strano: l'anima della donna entra nel corpo di Adriana, la quale si risveglia pochi attimi prima di essere sottoposta all'autopsia.
Diego rimane a bocca aperta ed è felice più che mai che la donna che ama sia sopravvissuta miracolosamente.
Monica, però, nel corpo di Adriana, non riconosce affatto il giovane ed è spaventata.
Diego viene fatto allontanare dai medici e va a dare la notizia a Jacinto, che intanto è stato assassinato brutalmente, e, spaventato, raccoglie un coltello vicino al cadavere. In quel momento arriva l'infermiera che subito crede sia stato lui ad uccidere il giovane. Diego scappa via perché sente che anche Adriana sia in pericolo e che gli uomini di Carlos siano entrati nell'ospedale per ucciderla. Quando la polizia lo ferma il giovane continua a gridare che Adriana è in pericolo. La ragazza, però, dichiara di non averlo mai visto e lo prega di smetterla di chiamarla Adriana, visto che si chiama Monica Serrano.
La polizia, allora, decide di portalo al commissariato, accusandolo di omicidio.





CAPITOLO 2
Camila ed Emiliana sono a pezzi per la morte della loro madre ed Elena fa finta di essere addolorata e di offrire il suo appoggio alle cugine.
Diego viene portato in carcere accusato della morte di Jacinto, il quale è stato in realtà ucciso dagli uomini di Carlos.
I medici cercano di capire cosa sia successo ad Adriana e la sottopongono ad alcuni esami. Uno di loro cerca di farsi raccontare quali sono i suoi ultimi ricordi e la giovane gli dice che ha due figlie e che sono in pericolo anche se non ricorda il perché.
Il medico cerca di tranquillizzarla e le dice che le sue analisi sono perfette e che non deve preoccuparsi.
"Ricordo solo che vivo qui a Los Angeles" dice la giovane al suo medico.
"Signora Monica, ma qui siamo a Città del Messico." replica l'uomo sorpreso.
Adriana è sconvolta e non capisce come mai sia potuta arrivare lì ma fortunatamente riesce a ricordare il suo numero di cellulare e chiede al medico di farle fare una telefonata.

Al cellulare risponde Elena che si trova in quel momento in compagnia di Gerardo.
La giovane si infastidisce quando Adriana le parla come se fosse Monica e la invita a smettere di dire simili sciocchezze altrimenti la denuncerà alla polizia.
"Monica Serrano è morta. Morta!!"
Adriana è sconvolta e non sa cosa pensare. La giovane è sicura che le sue figlie siano in pericolo ma non riesce a ricordare nient'altro e chiede ai medici di uscire dall'ospedale per raggiungere le ragazze.
I medici, però, credendo sia pazza, la legano al letto, visto che più volte ha tentato di alzarsi e di uscire dalla camera.
Il giorno dopo una delle infermiere le si avvicina e le mostra un borsone con degli abiti.
"Tieni, questi sono dei vestiti. Véstiti e scappa via così puoi raggiungere le tue figlie" le dice la donna facendole credere di volerla aiutare e di capire la sua disperazione.
In realtà, però, appena uscita dall'ospedale, Adriana viene caricata sul furgone di Carlos, il quale aveva pagato l'infermiera per "consegnarle" la ragazza.
La giovane viene poi caricata insieme ad altre due ragazze, Valeria (Alexandra Pomales) e Maite (Silvana Arias), su un camion diretto a San Diego. Lì la giovane, disperata, racco
nta la sua storia alle due, le quali iniziano a credere che sia pazza, visto che dice di avere una figlia di 20 anni e un'altra di 11.
Una di loro le porge uno specchietto e per la prima volta Monica si rende conto di essere nel corpo di un'altra persona.
Adriana, Maite e Valeria vengono portate in un locale di San Diego dove immediatamente vengono obbligate a cambiarsi per iniziare a lavorare come prostitute.

Le tre ragazze sono sconvolte e in modo particolare la più piccola, Valeria, che non è mai stata con un uomo ed è spaventatissima. La giovane viene portata nella camera di un pezzo grosso della politica, il giudice Manuel Figueroa (Eduardo Ibarrola), che si diverte a picchiare ragazze giovanissime prima di abusare di loro.
Adriana, invece, viene portata in una stanza dove l'aspetta Carlos, il quale vuole approfittare di lei. La giovane si ribella ma viene picchiata e poi violentata dall'uomo che già aveva tentato di abusare di lei prima che l'anima di Monica entrasse nel suo corpo. 
Dopo la violenza, però, Adriana non si arrende e cerca di convincere le altre ragazze ad attuare un piano per fuggire via da quell'inferno.
Nel gruppo, però, ce n'è una che, temendo di fare una brutta fine, decide di rivelare tutto ai padroni, impedendo così la fuga.
Adriana e le altre vengono punite ma la giovane, dopo aver rubato un accendino dallo studio di Carlos, dà fuoco ad una delle camere sperando che il pericolo d'incendio riesca a farla fuggire insieme alle sue amiche.

Il perfido uomo, infatti, vedendo il fumo uscire dalla camera, entra per controllare cosa stia succedendo. In quel momento Adriana lo chiude a chiave nella stanza e, fuggendo via, si ferma nello studio di Carlos dove ruba dei soldi e i passaporti falsi che avevano preparato per lei e le sue amiche.
Per fortuna la giovane riesce a far scappare anche Valeria e Maite, le quali, dopo aver vagato per la città, raggiungono una casa isolata dove rubano dei vestiti stesi ad asciugare per non dare nell'occhio con gli abiti che indossano.
Le tre ragazze trovano un passaggio grazie ad un brav'uomo che le fa salire sul suo camion . Durante il tragitto, però, Adriana vede l'insegna dei vigneti "Larrea" e chiede all'uomo di fermarsi perché riconosce quel luogo come suo. La giovane inizia a correre e raggiunge il cancello della sua villa dove vede la figlia Emiliana.
Adriana non riesce a trattenere le lacrime e chiama la ragazza, la quale ovviamente non la riconosce.
Maite e Valeria la raggiungono e le dicono di allontanarsi dalla villa e di continuare a cercare un posto dove alloggiare.
Adriana non fa che ripetere di dover proteggere le sue figlie e Maite la rimprovera dicendole che non può continuare a dire di chiamarsi Monica e di avere due figlie di 20 e 11 anni, poiché è assurdo.
Adriana si allontana con le due amiche, emozionata ma allo stesso tempo tanto triste perché nessuno la può riconoscere, tranne Pacho, il suo cane.
Le tre ragazze continuano a vagare per la città in cerca del locale "La malquerida" dove una di loro dice di avere una parente che lavora lì e che può aiutarle. Finalmente riescono a trovarlo, anche se la zia di Valeria non lavora più lì. 
Adriana vede alla tv la trasmissione della sua amica Selma e decide di chiamare al numero in sovrimpressione.
Selma risponde alla chiamata e rimane di stucco quando Adriana le dice di essere Monica Serrano e di trovarsi intrappolata nel corpo di una ragazza.
I conduttori mandano la pubblicità e la donna crede sia stato uno scherzo di cattivo gusto, non immaginando che fosse davvero una richiesta di aiuto della sua cara amica.
Adriana è afflitta ma decide di non arrendersi e si presenta sul posto di lavoro della donna e le chiede di parlare.
Selma la riconosce subito poiché stava indagando su di lei dopo la morte di Monica e le strane visioni della donna.
Adriana, però, crede di essere stata riconosciuta in quanto Monica, ma poi più tardi si rende conto che non è così e cerca di dimostrarle di essere proprio la sua cara amica.
Selma va tu tutte le furie e sta per andare via quando Adriana intona una musica che aveva scritto per lei. La donna rimane a bocca aperta ma presto si convincerà che sia stato tutto organizzato da qualcuno e che lei sia un'attrice.
Adriana la prega di crederle perché è l'unica persona che può aiutarla,  allora Selma le chiede di dirle quale oggetto le ha consegnato Monica perché potesse investigare.
Adriana non ricorda poiché la sua memoria non è tornata del tutto e Selma crede che la stia prendendo in giro.
La ragazza raggiunge le sue amiche alla pensione di dona Lupe, dove hanno trovato alloggio e le due, vedendo Adriana così triste, capiscono che è successo qualcosa di brutto.
Intanto a casa Serrano viene letto il testamento di Monica: il 90% dell'azienda e la casa appartengono a Gerardo.
Camila va su tutte le furie e non riesce a credere che sua madre abbia lasciato tutto nelle mani di Gerardo e nulla alle sue figlie, se non il 10% dell'azienda, quasi come se contasse più suo marito che la sua vera famiglia.
In realtà il testamento è stato modificato da un esperto pagato da Elena e Gerardo, il quale tra l'altro ha ucciso il vero notaio che si stava occupando del caso, sotto minaccia della sua complice.
Adriana, intanto, ricorda la storia del talismano e corre subito da Selma per dirglielo. La donna continua a non crederle e chiede alla ragazza di suonare il piano per provarle di essere la vera Monica Serrano.
Con sua grande sorpresa, Adriana suona lo strumento con una tale abilità e con lo stile inconfondibile della sua amica.
Finalmente Selma capisce che nel corpo di Adriana c'è Monica e decide di aiutarla.
Purtroppo però la donna è costretta a dirle che, anche se la sua anima vive, il suo corpo è morto e la porta al cimitero dove è stata seppellita.
Adriana è sconvolta e si allontana in lacrime, urlando tutto il suo dolore.

  CONTINUA...