giovedì 31 ottobre 2013

Il mistero della Patrona

Aracely Arámbula,conosciuta nel nostro paese per il ruolo di Letizia in "Amanti" , ha annunciato su twitter la prossima messa in onda in Italia del suo ultimo grande successo: "La Patrona".




"La patrona" è una libera versione de "La dueña" (1984–1985)" con Amanda Gutiérrez (Ines, una segretaria da amare) e Daniel Alvarado, scritta da José Ignacio Cabrujas, Julio César Mármol y José Salas, da non confondere con "Regina" (La dueña) del 1995 con Angelica Rivera.

BREVE TRAMA: E' la storia di Gabriela, una ragazza dal carattere molto forte e determinato, l'unica donna a lavorare in una miniera per l'estrazione dell'oro, che dà nome alla città dove vive, San Pedro del Oro. Gabriela è ragazza madre e soffre per le discriminazioni di alcuni colleghi minatori.Quando il proprietario della miniera muore, la maggior parte delle azioni passano nelle mani di sua moglie, Antonia Guerra, interpretata dalla grande Christian Bach."La Patrona", come viene chiamata Antonia, è una donna malvagia e senza scrupoli, che manda suo figlio maggiore Alejandro Beltràn, giovane bello e ricco, ad occuparsi della miniera. Alejandro conosce Gabriela e dopo vari incontri i due si innamorano, rovinando così i piani della madre, che si opporrà fortemente alla relazione. Gabriela perderà tutto, compreso suo figlio e lotterà con tutte le sue forze per riavere ciò che le è stato tolto.


Anche in questo video si cita il nostro paese, come in alcuni articoli sul web. Non ci resta che aspettare notizie più sicure, soprattutto riguardo al canale che trasmetterà questa novela.
E voi cosa ne pensate?







mercoledì 30 ottobre 2013

Maria la del barrio: il remake

Nipote della cantante e attrice Thalìa, concorre anche lei per il ruolo da protagonista nel remake della novela "Maria la del barrio", interpretata proprio da sua zia accanto a Fernando Colunga.
Si tratta della giovane attrice Camila Sodi, che ha recitato nel 2004 nella novela "Inocente de ti" della produttrice Nathalie Lartilleux, dove interpretava il ruolo di Florecita, insieme a Valentino Lanús, Alma Delfina, Helena Rojo e Salvador Pineda.
Camila concorre per questo ruolo insieme a Maite Perroni e a Sherylin.
Chi vincerà tra le tre?




Monserrat o Teresa?



Ho visto anche il secondo capitolo di Lo que la vida me robò e ancora una volta non riesco a vedere la Boyer come una ragazza buona, dolce e innamorata.
Le espressioni che fa sono da ragazza vanitosa e sicura di sé... sono da Teresa. Sarò ripetitiva ma non c'è verso. Ho anche rivisto le scene ma è sempre Teresa che mi appare!
Questo secondo episodio è stato piuttosto tranquillo ma credo che il personaggio di Rulli sarà sviluppato in maniera interessante... ho questa sensazione.
Rispetto a tutti gli altri, è l'unico che salvo finora.
Per me il remake precedente, "Amor real", era proprio bello, coinvolgente e forse si poteva aspettare ancora qualche anno prima di farne un altro.
Però continuerò a vederla e a commentarla con voi! :)

martedì 29 ottobre 2013

Archivio Telebolero: 1997

Ecco alcune delle copertine di Telebolero del 1997!

N°1 - 1 gennaio 1997



N°25 - 18 giugno 1997



N°29 - 16 luglio 1997



N°30 - 23 luglio 1997


N°31 - 30 luglio 1997


N°33 - 13 agosto 1997


N°34 - 20 agosto 1997

N°35 - 27 agosto 1997


N°36 - 3 settembre 1997


 N°38 - 17 settembre 1997


N°41 - 8 ottobre 1997

N°42 - 15 ottobre 1997

N°44 - 29 ottobre 1997

N°45 - 5 novembre 1997

N°46 - 12 novembre 1997

N°47 - 19 novembre 1997

N°48 - 26 novembre 1997

N°49 -  5 dicembre 1997

N°50 - 10 dicembre 1997

N°51 -  17 dicembre 1997

N°52 -  24 dicembre 1997

N°53 -  31 dicembre 1997


Prime impressioni su "Lo que la vida me robò"

Ed eccoci qui a commentare la prima puntata di "Lo que la vida me robò", andata in onda ieri sera su El canal de las estrellas in Messico.
Anche se è presto per esprimersi non è successo poi niente di sorprendente in questo primo episodio, che ho trovato piuttosto lentino.
Rispetto all'originale (Bodas de odio) non è una telenovela d'epoca ma è ambientata ai giorni nostri; la protagonista, Monserrat, è promessa prima ad un altro uomo, Sebastiàn, che non vede da due anni e che sta per tornare per fissare la data delle nozze, e poi viene promessa ad Alejandro Almonte, il protagonista, che scopre di essere figlio del suo padrone, proprio come nell'originale.
Graziela, la madre di lei, è molto più aggressiva e cattiva. Eccessiva come sempre l'interpretazione di Daniela Castro (un po' come in "Mi pecado" dove urlava sempre).
Angelique Boyer proprio non mi convince nel ruolo di "brava ragazza", come già mi era successo in "Abismo de pasiòn". Ha uno sguardo particolare che fa subito pensare che sta tramando qualcosa. Non riesco a vederla sincera quando dice che ama qualcuno.
Purtroppo riesco a vederla solo come villana, in "Teresa" infatti è stata fantastica. E quindi ogni volta è come se mi aspettassi una frase del tipo: "Entre ser y no ser, yo soy" (la frase che ripeteva nella novela Teresa, dove tra l'altro era al fianco di Sebastiàn Rulli, che qui interpreta Alejandro).
Ripeto, non voglio essere affrettata perchè siamo solo agli inizi, ma non mi sembra poi chissà che... Non mi resta che vedere la prossima puntata!












Archivio Telebolero: 1995

Ecco alcune delle copertine di Telebolero del 1995!

N°3 - 18 gennaio 1995

N°4 - 25 gennaio 1995

N° 23 - 7 giugno 1995

N°24 - 14 giugno 1995

N°26 - 28 giugno 1995

N°28 - 12 luglio 1995


N°29 - 19 luglio 1995


N°31 - 3 agosto 1995


N°32 - 9 agosto 1995


N°34 - 23 agosto 1995


N°35 - 30 agosto 1995


N°36 - 6 settembre 1995


N°38 - 20 settembre 1995


N°45 - 8 novembre 1995

N°46 -15 novembre 1995


N°48 - 29 novembre 1995


N°49 - 6 dicembre 1995

N°51 - 20 dicembre 1995


N° 52 - 27 dicembre 1995