lunedì 18 febbraio 2013

Rassegna: Teresa (seconda parte)

Ed ecco qui con la seconda parte di Teresa. Vi lascio la continuazione della trama e poi le mie considerazioni sui personaggi.

ATTENZIONE! IL SEGUENTE POST CONTIENE DELLE ANTICIPAZIONI SULLA TRAMA!





.... In breve tempo Teresa riesce a sposare il suo professore e ad avere tutto ciò che ha sempre sognato: abiti di alta moda, gioielli, feste e chi più ne ha più ne metta. Ma la sera prima delle nozze, Teresa raggiunge il suo amato Mariano a casa sua e i due passano la notte insieme. Mariano le chiede di scappare insieme e di rinunciare al suo matrimonio con Arturo poiché non lo ama.
Teresa accetta ma il giorno dopo è puntuale più che mai in chiesa per sposarsi. Mariano l'aspetta per un po', ma viene a sapere che all'appuntamento non arriverà mai poiché ha deciso di diventare la moglie di Arturo.
Mariano si precipita in chiesa interrompendola cerimonia e gridando a tutti che la ragazza non può sposare l'avvocato perché ama lui. Teresa si avvicina a Mariano e gli dice di amare molto Arturo e lo prega di andare via.
E' un duro colpo per Mariano, che aveva creduto realmente di poter scappare con lei e vivere una vita felice. Ma Teresa non ama Arturo, lo ha fatto solo per denaro, e lo inganna facendogli credere che Mariano la tormenti e non si rassegni al fatto che lei è innamorata di un altro uomo, ma in realtà il suo cuore appartiene ancora a Mariano, che ancora non si rassegna all'idea di averla persa, anche se è molto arrabbiato per quello che gli ha fatto.
Arturo si rivela un marito gelosissimo e possessivo, e dopo qualche tempo inizia a dubitare della moglie e a credere che ci sia ancora qualcosa tra lei e Mariano.
La madre di Teresa, donna Refugio, è molto preoccupata per sua figlia, che vede come ogni giorno cada sempre più in basso solo per denaro, facendo soffrire molto Mariano, ragazzo al quale ha sempre voluto bene e che l'ha aiutata nei momenti difficili. Come lei è in ansia anche Juana, la sua madrina, che l'ha sempre appoggiata in tutto e che vede che sta percorrendo strade sbagliate.
Aurora, nel frattempo, sempre innamorata di Mariano si dimostra un'amica leale e sincera, pronta sempre a sostenerlo, nonostante soffra molto nel vederlo pazzamente innamorato di Teresa, sua migliore amica.
La giovane si accorge però di non poter essere ricambiata e decide di darsi una seconda possibilità frequentando Martìn, un ragazzo maturo e sensibile che la ama veramente.
Intanto Aida, la ragazza con la quale era fidanzato Paulo, il giovane che doveva sposare Teresa all'inizio della storia, che purtroppo è morto a causa della dipendenza dalla droga, si avvicina a Mariano.
Il giovane, credendo di aver perso per sempre la donna della sua vita, si lascia amare da lei e inizia una relazione senza amore, ma con l'intento di dimenticare Teresa.
Teresa, intanto, muore di gelosia nel vedere Mariano proprio con Aida, che un tempo è stata la sua peggior nemica.
Arturo, sospettoso e geloso più che mai, viene a sapere che la sua adorata moglie frequentava spesso il suo vecchio quartiere ma non per visitare solamente i suoi genitori, ma anche Mariano.
Ascoltando le voci che la giovane si era sposata con lui solo per interesse e che continuava ad amare Mariano, Arturo, sentendosi tradito, affronta Teresa e i due litigano ferocemente.
Dopo aver saputo dell'infedeltà di Teresa, Arturo si ubriaca e va a visitare Paloma, la donna che stava per sposare alcuni anni prima e che lo aveva piantato sull'altare ma con la quale aveva recuperato un buon rapporto di recente, e i due passano la notte insieme.
Arturo torna a casa e trova una Teresa in lacrime, sconvolta perché aveva pensato il peggio, non vedendolo rientrare a casa.
Il professore, pentito, racconta tutto ciò che è successo a Fernando, suo migliore amico, che sua sorella Luisa ama follemente da molti anni.
Arturo e Teresa fanno la pace e l'uomo riesce a perdonare sua moglie, poiché si sente in colpa per averla tradita anche lui.
Paloma, però, non è disposta a perdere l'uomo che ama e decide di contattarlo per raccontargli tutto ciò che ha scoperto su Teresa.
Mentre si reca all'appuntamento con lui, viene brutalmente investita da una macchina e portata d'urgenza in ospedale.
Lì Teresa va a visitarla ed esprime tutto il suo odio verso di lei. La donna, prima di morire, confessa alla giovane di aver passato la notte con suo marito.
Teresa, non accettando il tradimento, chiede il divorzio ad Arturo, così da poter vivere sempre da regina ma lontano da un uomo che non ha mai amato.
Arturo tenta di farle cambiare idea, ma Teresa è ferma nella sua posizione poiché non accetta da una persona che l'ha umiliata e trattata male solo perché prima di sposarsi con lui aveva frequentato un altro uomo, il fatto che l'abbia tradita, invece, proprio quando erano sposati.
Arturo si sente colpevole e non sa cosa fare per farsi perdonare.
Intanto Mariano, che ha ripreso gli studi ed è diventato medico, si confida con Aurora , anche lei studentessa di medicina, dicendole che si sente tradito da Teresa e che ha capito che la ragazza ha giocato con i suoi sentimenti. La giovane percepisce dalle sue parole che la storia con la sua amica sia finita, e decide di dichiararsi.
Sorpreso, Mariano le dice che l'ha sempre vista come la migliore amica della donna che amava e che ciò gli ha impedito di vederla come donna, una donna molto dolce e attraente.
Il giovane medico comprende che sta facendo del male ad Aida, verso la quale sentiva solo attrazione fisica, e inizia a pensare che deve prima "liberarsi" dell'amore di Teresa.
Ma Teresa, vedendo Mariano sempre più lontano da lei, va a casa sua e, proprio mentre i due stanno sul punto di fare l'amore, entra don Ramon, padre del ragazzo, che si arrabbia con suo figlio perché non si rende conto di quanto Teresa sia crudele e senza scrupoli.
Quando fa ritorno a casa, la giovane Chavez, trova suo marito Arturo molto cambiato, che le dice che è d'accordo con il divorzio.
Ma la situazione dura poco perché Arturo ama follemente Teresa e vuole recuperare il loro rapporto. Infatti le propone di fare un viaggio in Europa, come avevano programmato per la luna di miele che non avevano potuto fare, e la giovane accetta.
Mariano intanto viene nominato capo del reparto di pediatria dell'ospedale e lascia Aida.
Intanto Oriana, madre di Fernando, il migliore amico di Arturo, che non sopporta la presenza di Teresa nella vita del marito, cerca di fargli capire di che natura è la donna che tanto ama.
Ma ormai tutte le parole sono inutili per lui che, dopo la luna di miele, è ancora più innamorato di Teresa. Ma il viaggio in Europa non è stato solo negativo per il povero avvocato, poiché Teresa per la prima volta ha fatto l'amore con lui provando un sentimento diverso.
La giovane Chavez, infatti, grazie a quei bellissimi momenti ha iniziato ad apprezzare tutte le qualità del marito e ad amarlo poco a poco...

CONTINUA....


PERSONAGGI

ATTENZIONE! LE DESCRIZIONI DEI PERSONAGGI CONTENGONO DELLE ANTICIPAZIONI SULLA TRAMA!


TERESA CHAVEZ AGUIRRE (Angelique Boyer): Protagonista di questa storia, Teresa è una ragazza bella, intelligente, sicura di sè, determinata, vanitosa, orgogliosa, ambiziosa, calcolatrice, manipolatrice ed egoista. Sa benissimo che con la sua bellezza può ottenere ciò che vuole dagli uomini e ha come principale obiettivo di vita quello di diventare ricca e lasciare per sempre la "vecindad", quartiere povero della sua città. Disprezza tutte le persone di bassa estrazione sociale, compresi i suoi genitori. Suo padre è meccanico e sua madre lavandaia, mestieri inaccettabili per la bella Teresa.


Il personaggio di Teresa mi è piaciuto abbastanza, anche se la sua cattiveria superava ogni limite. Inizialmente capivo i motivi che la spingevano a nascondere la sua vera identità, visto che i suoi compagni di scuola erano tutti figli di papà, ricchissimi e di famiglie molto note nell'alta società... e lei una poveraccia con un cognome per nulla importante. Ma poi la sua ambizione si spinge troppo oltre....
Addirittura preferisce andare ad una festa di persone ricche e superficiali e non assistere al saggio della sua dolce sorellina, malata di cuore. La piccola si sente male e lei? Lei solo alla fine può raggiungerla, quando ormai non c'è più nulla da fare.... Ma questo non la fa cambiare per niente. Anzi, è sempre più ambiziosa e superficiale con quei mille vestiti cuciti dalla sua madrina Juana, che mai si stanca di accontentarla.
Non si stanca di fare il possibile per avere bei vestiti, gioielli, per essere invitata alle feste, per poter vivere in una casa piena di lussi e comodità... anche a costo di ferire le persone che più ama, come i suoi genitori e gli amici.
E' incredibile come non voglia bene a nessuno e come anche un grande amore, come quello che dice di provare per Mariano, riesca a farle dimenticare per un attimo questi benedetti soldi!!
Che dire della scena della laurea di Mariano... è stata a dir poco patetica. Convinta di andare a festeggiare col suo amato in un locale alla moda, Teresa si precipita indossando uno dei suoi bellissimi abiti e si ritrova invece in un locale da quattro soldi, con tutti gli abitanti della vencidad invitati e invece di sostenere il suo ragazzo in un giorno così importante, va via perchè è troppo umiliante per lei. Roba da matti!!! Menomale che la madre la prende a schiaffi, al contrario del padre che non è capace di farsi rispettare e di darle una giusta educazione/punizione.
Il trattamento che riserva poi ad Arturo, il suo professore e avvocato di fama, è incredibilmente spregevole. Sedurlo, conquistarlo, sposarlo, cornificarlo in ogni occasione e poi piangere per essere perdonata ed ottenere sempre tutto...così da poter vivere nella sua bella casa ed essere servita e accontentata! Ah, che nervi!!
La Boyer è stata molto brava ad interpretare questo ruolo, sempre credibile. Mi è piaciuta tanto e anche se non la conoscevo bene, mi ha fatto una buona impressione, tanto che credo di vedere al più presto qualche altro suo lavoro.
Se l'idea del regista era quello di far suscitare negli spettatori una rabbia e un disgusto verso il suo personaggio ci è riuscito alla grande hihi
Verso la fine della storia Teresa cambia... ma tuttavia questo cambiamento non mi ha convinta moltissimo...
Eh sì, perché anche quando si è messa in mezzo per salvare Arturo e ha ricevuto un colpo di pistola che l'ha lasciata paralizzata per qualche tempo, appena si è rimessa in sesto ha ricominciato a fare le solite cose e ad ingannare il marito con il suo migliore amico.
Poi, vedendo che tutti la rifiutavano, è tornata indietro e ha cercato di rimediare ma 
, nonostante abbia fatto di tutto per riconquistare il suo amore, rinunciando alla grande fortuna che aveva accumulato ingannando le persone, nemmeno mi ha convinta.
Avrei preferito per lei un finale diverso, magari non una punizione troppo severa... ma nemmeno un regalo. Che la famiglia le abbia voltato le spalle l'ho trovato molto giusto e comprensibile, ma secondo me dovevano approfondire un po' di più la questione del "perdono" del marito.... perché avere tutto così facilmente non mi è sembrato giusto. Finire una telenovela così mi ha delusa, troppo frettolosa la cosa.
E' vero che non l'ha perdonata subito, ma nemmeno si è "vendicato" un po'.... Forse per gli autori bastava il disprezzo della madre, della madrina e degli amici per punire Teresa. Per me no.... sarò cattiva, ma persone così meriterebbero ben altro.
Avrei preferito un finale del tipo: Teresa che parte da zero, povera e senza nessuno.... che a fatica si guadagna da vivere, davvero pentita dei propri errori. L'avrei vista bene a pulire i gabinetti o le scale dei palazzi hihihi e poi magari avrei capito il perdono di Arturo... ma così no!

VOTO: 9


___________________________________________________________________

ARTURO DE LA BARRERA AZUELA (Sebastiàn Rulli): Professore, avvocato di successo, uomo attraente ed elegante. Quando era molto piccolo i suoi genitori sono stati assassinati e dalle indagini della polizia risulta che suo padre fosse stato coinvolto in una truffa di molti milioni di dollari.
Quando più aveva bisogno di aiuto e sostegno, è stato abbandonato, compreso dalla sua promessa sposa, Paloma, che lo ha abbandonato sull'altare.
Per paura di soffrire ancora, Arturo si è dedicato solo alla sua carriera e di non avere altre donne, fino a che conosce la bella studentessa Teresa, della quale si innamora perdutamente, nonostante ci sia molta differenza di età tra i due.
E' molto geloso e possessivo e diventa anche violento quando sospetta di essere stato tradito....

Il personaggio di Arturo non mi è piaciuto moltissimo... troppo ingenuo all'inizio e troppo "buono". Nonostante le sue tante sfuriate, ha sempre perdonato tutto alla sua donna, tradimenti, bugie, tutto. E in cambio di cosa? Di altri tradimenti e bugie...
Nella prima parte della trama si vedeva in lui una forte attrazione verso la sua alunna, ma frenata dalla sua morale e dai suoi principi. Ma una volta che Teresa è andata ad abitare a casa sua, si vedeva chiaramente che non riusciva più a resistere alla tentazione.
E di certo Teresa non lo aiutava, anzi. Il suo obiettivo era proprio quello di sedurlo e farlo impazzire per lei! E ci è riuscita benissimo, grazie ai suoi occhioni da cerbiatta, i vestiti provocantissimi e super scollati e corti, le sue recite da "brava ragazza"... e tac, il gioco è fatto! Arturo ha ceduto dopo due anni alla passione e ha sposato Teresa, fregandosene delle chiacchiere della gente e degli avvertimenti dei suoi amici.
E' il classico esempio di uomo maturo che si lascia abbindolare da una ragazzina bella e sensuale e che farebbe di tutto per lei, anche vendere l'anima al diavolo.
Ma Arturo, come ho già detto, è anche un uomo molto geloso e quindi, anche se alla fine la perdona sempre, la aggredisce spesso anche fisicamente, per poi sentirsi un bastardo e correre in ginocchio da lei ad implorare perdono.
Indubbiamente non è proprio il mio ideale di uomo.... ma a volte mi faceva tanta tenerezza.
Mi stava iniziando a piacere di più quando finalmente si è reso conto che razza di donna aveva sposato, ma è durata poco. Dopo aver rifiutato più volte di ascoltarla e di tornare con lei, ci ha lasciati nell'ultimissima scena con un abbraccio e un bacio... l'ennesimo perdono sulle note di "A donde vamos a parar.."
Per quanto riguarda l'interpretazione di Rulli, beh...non è il mio attore preferito, questo è certo. Però ammetto anche che l'ho visto in pochi ruoli e quindi dovrei aspettare prima di tirare conclusioni affrettate. Qui lui è più convincente nelle scene violente, quando si arrabbia e perde la pazienza, perché sembra davvero che l'abbia persa. Ma per il resto, molto deludente. Mi ha ricordato altri ruoli che ha interpretato, forse perché ha avuto più o meno le stesse espressioni.


VOTO: 6-


___________________________________________________________________



 MARIANO SANCHEZ SUAREZ (Aaròn Dìaz): Ragazzo semplice, bello e generoso, che lavora come meccanico per poter aiutare suo padre con le spese, dopo la morte di sua madre, rinunciando alla carriera di medico.
E' innamorato di Teresa da sempre ma il suo lavoro l'ha allontanata da lui, poiché la ragazza aspirava a qualcosa di meglio e si vergognava di lui.
In seguito riprende gli studi e si laurea in Medicina diventando in breve tempo uno dei medici più apprezzati dell'ospedale.
Ciò che lo spinge a riprendere a studiare è la promessa di Teresa di sposarlo, ma poi rimane deluso poiché la giovane sposa un altro, il suo professore Arturo, brillante avvocato ricco e che può darle tutto ciò che vuole.
Disprezzato e abbandonato più volte da Teresa, avrà il coraggio di ricominciare e di vivere un nuovo amore, questa volta puro e sincero, accanto ad Aurora.

Il personaggio di Mariano l'ho trovato molto debole all'inizio e anche un po' stancante. Odiavo le scene in cui, dopo tradimenti e inganni da parte della sua vicina Teresa, non resisteva alla tentazione di baciarla. Assurdo! Qualsiasi cosa le facesse, tempo 2 giorni massimo, e tornava da lei o si faceva riconquistare con due occhiate sensuali e pietose... che uomo senza attributi!! Poi col tempo è iniziato il suo cambiamento e ho cominciato ad apprezzare di più la storia, anche se un po' mi faceva tenerezza Aurora, che veniva trattata da lui sempre e solo come un'amica, una confidente alla quale raccontare le sue disgrazie con Teresa.
Mariano sembrava un imbecille! Ma come faceva a non rendersi conto che Aurora era innamorata da sempre di lui? Bastava vedere i suoi sguardi, il suo esserci sempre e comunque... ma gli uomini, si sa... sono lenti di comprendonio !
Bella la sua storia d'amore con Aurora alla fine della storia perché, anche se per un attimo ho creduto che fosse solo un momento e che sarebbe ritornato da Teresa, è stato bravo a riconquistare la sua fiducia con tanti piccoli gesti, sorprese, ecc... con perseveranza, senza mai stancarsi.
Altro lato positivo di lui è il fatto che si sia dimostrato molto generoso e altruista, aiutando le persone più bisognose sia come medico che come amico.
Non posso dire che Aaròn Diaz sia una grande attore... ma nemmeno posso dire che sia una mummia. Non è tra i miei preferiti però devo ammettere che è un gran bel ragazzo e ha il suo fascino... sarà perchè mi piacciono i mori, ma ha il suo perchè.
Peccato che il suo personaggio ci abbia messo troppo a migliorare, però meglio tardi che mai.


VOTO: 5

1 commento:

  1. che bella questa telenovela:) l'adorooooo

    RispondiElimina