domenica 30 dicembre 2012

Gaby Spanic (Twitter)

domenica 23 dicembre 2012

NataleMania - I nostri beniamini

Per voi alcune immagini natalizie con i vostri beniamini direttamente dal mondo delle telenovelas!

L'album completo su: http://www.facebook.com/pages/I-Nostalgici-di-Tele-Bolero/303137466402944











venerdì 21 dicembre 2012

Marianna Cataldi - La forza del desiderio

Finalmente dopo anni e anni di attesa, è possibile ascoltare la versione integrale della bellissima colonna sonora de "La forza del desiderio", telenovela brasiliana di successo, ora in onda su Rai Premium, alle ore 18:20, con Malu Mader e Fabio Assunçao.
L'interprete delle bellissime canzoni, quali "Dolce Follia", "Amo, amor" e "Potevamo esser felici", è Marianna Cataldi, cantante di talento che ci emoziona con la sua voce potente.




1. “Grazie amore mio";
2. “Parla più piano”; 
3. “Amo amor”; 
4. “Morir D’amor”; 
5. “Sangue dall’anima”; 
6. “Dolce follia”; 
7. “Un giorno per noi”; 
8. “Potevamo esser felici”; 
9. “Your love”; 
10. “I’ te vurria vasà”


Compra qui il cd

martedì 11 dicembre 2012

Il successo di "Abismo de pasiòn"


La telenovela "Abismo de pasiòn" ha ottenuto un grandissimo successo, nonostante lo scetticismo iniziale, raggiungendo quasi i 30 punti di share, tanto che il produttore ha deciso di aggiungere 20 episodi in più rispetto a quelli previsti.
I protagonisti della storia sono David Zepeda e Angelique Boyer, che hanno dimostrato di avere una forte chimica tra di loro.
La telenovela è il remake di "Amanti" (
Cañaveral de pasiones), del 1996 con Daniela Castro, Juan Soler e Francisco Gattorno.
Anche la catena brasiliana SBT ha realizzato nel 2003 una versione della telenovela, dal titolo "
Canavial de Paixões", con Blanca Castanho, Gustavo Haddad, Ana Cecìlia e Thierry Figueira.


TRAMA:

E' la storia d'amore che si svolge in un paesino dello Yucatàn, dedicato alla coltivazione del chile abanero.
Augusto Castañón y Estefanía Berger sono i genitori di Elisa (Angelique Boyer). Insieme a loro vive Carmina, sorella si Estefania, che scappa dal paesino con Rosendo Arango.
Alfonsina, moglie di Rosendo, lo viene a sapere e avvisa Augusto.
Dall'altra parte Estefania corre da Rosendo per dissuaderlo ad abbandonare la sua famiglia, ma un incidente automobilistico pone fine alla vita di entrambi.
Carmina ne approfitta per far credere ad Augusto che sua moglie gli era infedele.
Augusto, così, decide di sposare Carmina, anche se non è innamorato di lei. Alfonsina decide di mandare suo figlio Damian (David Zepeda) a studiare in città per separarlo da Elisa, della quale è molto amico.
Anni dopo Damian torna al paesino, ormai adulto, fidanzato con Florencia Landuchi (Altair Jarabo), che ha conosciuto durante un periodo di studio in Italia.
Paolo Landuchi, zio di Florencia, rimane affascinato dalla bellezza di Elisa, che però non è interessata a lui, e per questo l'uomo tenta di violentarla, con l'aiuto di Carmina.
Damian si innamora di Elisa ed è corrisposto, ma ciò provoca la gelosia di Gael (Mark Tacher), suo vecchio amico che diventa, a causa di questo, un suo rivale, poiché è anche lui innamorato della ragazza.
Augusto viene a conoscenza della relazione tra Damian ed Elisa, e ossessionato dal fantasma del tradimento di Rosendo ed Estefania, minaccia Elisa di ucciderlo, se lei non accetta di sposarsi con Gael.
Elisa accetta per paura di perdere Damian, ma ciò causa un grande dolore a Paloma (Livia Brito), sua migliore amica, innamorata da sempre di Gael.
Damian non accetta di perdere l'amore della sua vita e tenta di impedire che la ragazza sposi Gael.
I due giovani rivali si affrontano e, per evitare una tragedia, padre Guadalupe interviene e rivela loro che sono fratellastri, entrambi figli di Rosendo.
Finalmente si scopre tutta la verità: era Carmina e non Estefania, che voleva scappare con Rosendo.
Così Augusto accetta che sua figlia sposi Damian.
Gael, intanto, si rende conto che Elisa ama Damian e che per lui prova solo affetto, e così accetta l'amore di Paloma, provando ad essere felice al suo lato.


IL TRAILER INTERNAZIONALE





Celebridade - Trama completa


(trama a cura di Marianna. Si prega di non copiare il contenuto in altri siti, grazie!)




        La telenovela è ambientata a Rio de Janeiro e racconta dell'imprenditrice ed ex-modella Maria Clara Diniz (Malu Mader), proprietaria della casa di produzione "Mello Diniz" e dell'invidiosa e spietata Laura Prudente da Costra (Claudia Abreu), che si avvicina a lei per distruggerla.
Maria Clara è un'imprenditrice musicale di successo. Fin da giovane è sempre stata molto intelligente, forte e combattiva e ha aiutato la madre vedova, Corina (Nivea Maria), e la sorella minore, Ana Paula (Ana Beatriz Nogueira).
E' ammirata da tutti, si è sempre dedicata alla carriera e, dopo la morte del fidanzato, non si è più voluta sposare.
A venti anni era già una modella famosa, invidiata e desiderata da tutti, fino a diventare produttrice e ad organizzare importanti show in Brasile.
All'inizio della storia Maria Clara è fidanzata con Otavio Albuquerque (Thiago Lacerda) ma i due si separano perché la donna scopre che il suo compagno aveva finto di doversi trasferire all'estero per lavoro e di essere dispiaciuto di lasciarla sola, ma in realtà era stato lui stesso a fare la domanda di trasferimento.
I due si lasciano e Maria Clara dovrà affrontare non pochi problemi a causa di quella che crede sia solo una sua ammiratrice: Laura.
La ragazza, infatti, è un'arrivista che vuole diventare la nuova Maria Clara e distruggere la sua rivale.
Per farlo si finge sua grande ammiratrice e,  con l'aiuto di Marcos (Marcio Garcia), suo amante e complice, inscena una finta aggressione ai danni di Maria Clara, nella quale lei prontamente rischia la sua vita per salvare quella della ricca produttrice.
Maria Clara, che crede di dovere la vita alla ragazza, decide di assumerla come sua assistente, mentre Marcos riesce ad ottenere il posto di autista e così entrambi riescono ad infiltrarsi nel tanto desiderato mondo delle celebrità.
Passano alcuni mesi e Laura continua la sua messa in scena, conquistando giorno dopo giorno la fiducia della sua datrice di lavoro, ma nel frattempo trama alle sue spalle e continua il suo piano per annientarla.
Il motivo di questa voglia di distruggerla e sostituirsi a lei va riscontrato nel passato; Maria Clara ha sempre creduto che la musica che le ha fatto ottenere il successo, "Musa de verão", fosse stata composta dal suo ex fidanzato Wagner per omaggiarla. Ma in realtà Laura è figlia della vera musa ispiratrice della canzone, Marilia (Alessandra Negrini), che ha dovuto vivere una vita di stenti e povertà e vedere l'impostora immersa nel lusso e nelle comodità al posto suo.
L'autore della musica è Ubaldo Quintela (Gracindo Jr.), patrigno di Laura che ha passato 15 anni in carcere per l'assassinio di Wagner.
Anche Ubaldo vuole vendicarsi della ricca produttrice e del suo sponsor, Lineu Vasconcelos (Hugo Carvana), amico dai tempi dell'adolescenza e ora proprietario di un impero di comunicazione, il gruppo Vasconcelos, che controlla la pubblicazione della rivista di celebrità "Fama", e finanzia gli eventi musicali prodotti da Maria Clara.
Ubaldo sa che Lineu fu responsabile della sua cattura e crede che l'uomo, insieme a Maria Clara, si sia arricchito alle sue spalle.
In realtà è stato Wagner a rubare la musica con la complicità del fratello, Ernesto (Roberto Pirillo) e Lineu ha solo approfittato della cosa.
Quando Maria Clara viene a sapere della verità sull'autore della musica, decide di passare tutti i suoi beni nelle mani di Ubaldo.
Ma con questo gesto, Laura, essendo figlia riconosciuta dell'uomo, diventa la produttrice e gestisce tutti gli affari della Mello Diniz e va a vivere nella villa che un tempo fu di Maria Clara, insieme a Marcos, alla nonna Hercilia (Norma Blum) e al patrigno.
Ed è in questo momento che Maria Clara scopre la vera identità di Laura e si ritrova a dover ricominciare da capo.
La donna riuscirà ad aprire una casa di samba ad Andaraì, che ben presto si trasforma nell'ennesimo suo successo.
Maria Clara deve affrontare anche Beatriz (Deborah Evelyn), figlia di Leneu, donna egoista sposata con Fernando Amorim (Marcos Palmeira).
La relazione di Beatriz col marito attraversa momenti difficili e la sua fragilità aumenta quando i due perdono il loro figlio Fabio (Bruno Ferrari), che muore in un incidente.
Maria Clara conosce Fernando per caso e si innamora di lui. L'uomo la ricambia ma la relazione viene scoperta da Beatriz, grazie a Laura, la quale, nonostante abbia già avuto ciò che desiderava, continua a voler rovinare la vita della sua rivale di sempre.
Maria Clara lascia così Hugo (Henri Castelli) con il quale aveva iniziato una relazione da poco.
Beatriz e Laura, amiche e complici affiatate, trovano il modo di separare Fernando da Maria Clara e organizzano un piano: mettere Hugo, nudo e privo di conoscenza, nel letto della donna e far arrivare Fernando per sorprenderli insieme.
Il piano riesce e Fernando decide di lasciare Maria Clara.
La donna scopre di essere incinta di lui, ma decide di nascondere la gravidanza e di non rivelargli mai di essere il padre del bambino, fingendo che sia di Hugo.
Maria Clara e Hugo tornano insieme e partono per un viaggio romantico a Buzios, a Rio de Janeiro.
Durante una tempesta, Maria Clara comincia ad avere le doglie. Hugo la porta in una capanna abbandonata e l'aiuto a partorire.
Per fortuna tutto riesce per il meglio e Hugo decide di riconoscere il bambino, pure sapendo che non è suo.
Qui entra in scena Renato Mendes (Fabio Assunçao), editore della rivista "Fama" e nipote di Lineu, che inizia una relazione con Laura, che vede in lui un perfetto alleato per distruggere ulteriormente Maria Clara.
Quando Renato si rende conto che Laura non lo ama, ma che lo ha solo usato per vendicarsi, organizza un piano, ossia quello di ricattarla, essendo in possesso di foto compromettenti che la riguardano, e farsi sposare.
I due si sposano contro la volontà della villana, e l'editore trasforma la sua vita in un inferno, obbligandola a fare tutto ciò che vuole, facendola dormire anche sul pavimento della camera da letto.
Ma ben presto la situazione si capovolgerà e la cattiveria e l'ambizione di Laura prenderanno il sopravvento anche su suo marito.
Lineu viene assassinato e vari personaggi della trama vengono indicati come sospettati del crimine.
Il mistero di "Chi ha ucciso Lineu Vasconcelos?" viene svelato nell'ultimo capitolo, dopo la morte di un altro personaggio, il giornalista Queiroz (Otavio Muller).
Laura confessa di aver ucciso Lineu perché l'uomo le aveva rubato le prove che confermavano che il vero autore della musica era Ubaldo. Prima, però, la donna sequestra la figlia di Maria Clara e Fernando.
Inseguiti dalla polizia, Laura e Marcos vengono uccisi da Renato Mendes, che poi viene catturato e messo in prigione.
Maria Clara e Fernando si abbracciano felici e Beatriz, dopo aver scoperto che la vera identità di colei che credeva amica, ossia Laura, riconosce di aver perso suo marito e parte sola per l'Europa.

(trama a cura di Marianna. Si prega di non copiare il contenuto in altri siti, grazie!)

domenica 9 dicembre 2012

Agua viva - Trama completa

(trama a cura di Marianna. Si prega di non copiare il contenuto in altri siti, grazie!)
La storia ruota intorno alle figure dei due fratelli, Miguel (Raul Cortez) e Nelson (Reginaldo Faria) Fragonard, innamorati entrambi della stessa donna, Ligia (Betty Faria), ambiziosa divorziata, madre di due bambini che lotta con ogni sforzo per ascendere socialmente.
Miguel è un chirurgo plastico di successo sposato con Lucy (Tete Medina) e ha un figlia, Sandra (Gloria Pires). Lucy, però, muore durante un'esplosione di un motoscafo, lasciando Miguel vedovo.
Nelson, invece, è un irresponsabile e uno scansafatiche, che finge di essere ricco, nascondendo di aver perso tutto il suo patrimonio.
Nelson conosce Ligia e se ne innamora ma ben presto la ragazza scopre di essere stata ingannata.
Passa qualche tempo e Miguel conosce e si innamora di Ligia, senza sapere che anche suo fratello è innamorato di lei.
Ligia trova in Miguel tutto ciò che ha sempre desiderato, affetto, protezione e soprattutto una vita tranquilla e agiata.
I due decidono di sposarsi in poco tempo e Nelson, nel frattempo, riesce a dimostrare la propria innocenza grazie all'amico Bruno.
Una volta tornato in città l'uomo rivede suo fratello e rimane scioccato dalla notizia del suo matrimonio con Ligia.
Nelson si rende conto che per Ligia è stato solo un matrimonio di interessi perché Miguel poteva offrirle una situazione economica stabile, cosa che Nelson, invece, non poteva.
Così, umiliato e disprezzato, Nelson decide di riprendere in mano la propria vita e ricostruire tutto ciò che aveva perso.
Intanto Ligia e Miguel avviano le pratiche per l'adozione di una bambina, Maria Helena (Isabel Garcia), la quale è spaventata dall'idea di lasciare l'orfanotrofio dove ha passato tutta la sua vita.
L'assistente sociale Suely (Angela Leal), donna timida e insicura, è l'unica amica della bambina, e si innamora proprio di Nelson, anche se sa che l'uomo è sempre attratto da Ligia.
Parallelamente entrano in scena altre trame: la milionaria Stella Simpson (Tonia Carrero), amica di Miguel che tenta di nascondere a tutti di essere ormai sul lastrico, e che sogna di diventare attrice; Janete (Lucélia Santos), ragazza dalla personalità forte e combattiva che si innamora di Marcos (Fàbio Jr.) e che non condivide il modo di vivere dei suoi genitori, i quali vivono alle spese della zia Irene (Eloìsa Mafalda), donna solitaria che ha una storia d'amore con Marciano (Francisco Dantas), anch'egli uomo solo e attempato; Lourdes Mesquita (Beatriz Segali), donna ricca e snob, madre di Marcos che tenta in ogni modo di separare suo figlio da Janete, arrivando a coinvolgere il padre della ragazza, Ewaldo, nello scandalo del contrabbando e ricattando la povera ragazza; Marzia, altra figlia di Lourdes, che soffre a causa dell'intromissione della madre nel suo matrimonio e che entrerà in crisi col marito, Edir.
Intanto Miguel e Ligia adottano la piccola Maria Helena, poiché la donna scopre essere la figlia di Nelson, e danno una festa in suo onore.
In quell'occasione Nelson decide di parlare con Ligia e le confessa di amarla ancora ma, proprio quando i due si stanno per riavvicinare, appare Suely, di ritorno dall'Europa, che si intromette tra i due.
Nelson tenta di parlare con Suely e si rende conto che è una donna diversa, più matura e sicura di sé, e che non è più disposta ad elemosinare amore da nessuno.
Gelosa, Ligia va via e Nelson non la segue, affascinato dalla nuova Suely.
Ed ecco che inizia una guerra tra Ligia e Suely per ottenere l'amore di Nelson.
La trama viene sconvolta da un tragico evento: Sandra sente uno sparo provenire dallo studio del padre e trova il suo corpo senza vita sul tappeto (Inizia così la fase della storia conosciuta col nome di "Quem matou?" (Chi è l'assassino?) che si concluderà solo alla fine della telenovela).
Si tratta di suicidio o di omicidio? Varie sono le ipotesi e gli indizi.
Miguel aveva ingaggiato un detective per seguire sua moglie Ligia e l'aveva trovata in compagnia del fratello.
Da quel momento Miguel aveva cambiato atteggiamento, era diventato teso e sempre di mal umore.
Un giorno si era recato nell'appartamento di Marcos per confidarsi con lui e Lourdes, sua madre, non aveva resistito alla tentazione di accendere il registratore prima di lasciarli da soli.
Dalla registrazione Lourdes viene a sapere che Miguel attraversava una fase difficile della sua vita e che per questo aveva redatto un testamento che lasciava a Marcos la clinica e metà delle sue azioni a condizione che egli si prendesse cura di Sandra.
Quindi i primi sospettati sono Ligia, che era stata sorpresa con Nelson, e Lourdes perché poteva trarre dei benefici dalla morte di Miguel.
Tra i sospettati c'è anche Kleber Simpson (José Lewgoy), ex-marito di Stella (Tônia Carrero), e padre di Bruno (Kadu Moliterno), nonché ex-tutore di Miguel e Nelson.
Alla fine della telenovela si scopre che l'assassino è Kleber, uno dei meno sospettati; Miguel aveva scoperto che Kléber era l'artefice della perdita di tutti i beni di Nelson. L'uomo finisce in carcere dove scriverà un libro autobiografico.
(trama a cura di Marianna. Si prega di non copiare il contenuto in altri siti, grazie!)
         

venerdì 7 dicembre 2012

Atto d'amore/Barriga de aluguel - Trama completa



(trama a cura di Marianna. Si prega di non copiare il contenuto in altri siti, grazie!)
Anna (Cássia Kiss) e Zeca (Victor Fasano), coppia felice e unita da otto anni, vive un dramma che rischia di rovinare la loro relazione: la donna, dopo varie visite specialistiche, scopre di non essere in grado di portare avanti una gravidanza e quindi deve rinunciare al suo grande desiderio di diventare mamma.
Il suo ginecologo, il dottor Alvaro Barone, le consiglia una strada che cambierà completamente la sua vita: affittare l'utero di una donna perché possa avere finalmente un figlio.
Inizialmente Anna è assalita dai dubbi e dai rimorsi poiché non è ancora una pratica legale in Brasile, ma poi decide di seguire questa strada perché il desiderio di essere madre è più forte di qualsiasi cosa.
Le vite di Anna e Zeca, così, si incrociano con quella di Clara (Cláudia Abreu), ragazza di provincia molto giovane, ancora minorenne, che ha abbandonato il padre e la sorella, testimoni di Geova, e il fidanzato Joao per cercare fortuna a Rio.
La giovane lavora di giorno è commessa in una merceria, di notte balla in un night club.
Una sera al night conosce Tadeu (Jairo Mattos), confondendolo per un attimo con il suo ex Joao. Il giovane, da abile sciupa femmine, ne approfitta e le chiede di uscire.
I due si innamorano e lui arriva a chiederle di sposarlo anche se, poco dopo, si tira indietro dicendo che lui non è un uomo da relazioni serie perché tutta la sua vita è impostata sul lavoro. Il giovane è pediatra e lavora nello stesso ospedale del dott. Barone ma vive anch'egli una condizione economica disagiata. Tadeu lascia Clara, la quale, crede che lo abbia fatto per una questione economica.
Il caso vuole che un suo amico, Lulù, che presenta gli spettacoli al night club,  le comunichi che nella clinica dove lavora si è presentata una coppia in cerca di una madre surrogato.
La ragazza, appena uscita dalla relazione con Tadeu, accetta di sottoporsi al trattamento così da avere i soldi necessari per convincere il giovane che se la sposerà non faranno una vita di stenti e miseria.

Intanto Anna e Zeca sono felici perché il dottor Barone ha comunicato loro che la ragazza che hanno scelto per affittare l'utero, è incinta.
Clara, infatti, aspetta un bambino e durante la gravidanza ha un colloquio chiarificatore con l'ex Tadeu, il quale le dice che non l'ha lasciata per una questione economica.
La ragazza, allora, inizia anche ad odiare il bambino che porta in grembo, che poi le ricorda quello di Joao che aveva abortito perché non poteva permettersi di mantenerlo.
Anna e Zeca, intanto, sono sempre più curiosi di sapere chi è la madre surrogata e così arrivano a corrompere un'addetta del reparto per avere il nome della donna.
All'epoca in Brasile la pratica dell'utero in affitto non era legale, per cui Anna inizia ad indossare della pance finte per non dare adito a sospetti e anche perché lei per prima desidera in qualche modo avere la sensazione di essere incinta.

I due futuri genitori riescono a trovare Clara e provano una forte emozione nel toccare il ventre della ragazza.
Anna e Zeca, vedendo che Clara vive con una donna che di notte si prostituisce, Yara, decidono di proporle di vivere a casa loro.
Clara non è per niente convinta, anche perché nota fin da subito che Anna è una donna molto apprensiva.
La giovane, anche se con qualche perplessità, accetta di andare a vivere con loro ma la convivenza risulterà difficile.

I primi giorni per Clara saranno molto duri perché si sentirà soffocare dalle continue attenzioni di Anna che non la lascia un minuto sola.
La felicità di Anna dura poco perché viene assalita da mille dubbi e da un sentimento strano che la fa sentire vuota dentro e inizia a chiedersi se sia giusto pensarsi come la madre di un bambino che in realtà non porta in grembo e che non partorirà lei.
Dall'altra parte Zeca tratta con molta dolcezza Clara e una sera entra nella sua camera, si mette in ginocchio accanto a lei e sente il desiderio di baciarla.
In quel momento Clara si sveglia e Zeca le mente dicendo che si trovava lì solo perché voleva accarezzare la pancia.
Anna inizia a capire che c'è qualcosa di strano in suo marito, lo vede freddo e distante e crede che il figlio che tanto desideravano possa invece dividerli.
Zeca, infatti, vedendo la pancia di Clara è entrato in confusione e inizia a pensare di essersi innamorato della ragazza a tal punto che compra un appartamento per andare a vivere insieme a lei, abbandonando Anna.
La cosa dura poco perché Clara è confusa e capisce di essere ancora innamorata di Tadeu, che ogni tanto si ripresenta sulla sua strada.

Inoltre qualcosa cambia dentro di lei e inizia ad affezionarsi al bambino che porta in grembo e decide di non darlo più ai genitori biologici.
Il padre di Clara, Ezequiel, scopre che sua figlia è incinta ed avendo una mentalità un po' antiquata, non riesce a capire il trattamento al quale la giovane si è sottoposta e si convince che la creatura che aspetta sia di Tadeu.
Anche quest'ultimo lo crede ma non si cura minimamente della cosa.
Ezequiel prende una pistola e si reca in ospedale dove lavora Tadeu e gli spara.
Il giovane si salva e decide di non denunciare il padre di Clara, anche se questi si consegna alla polizia spontaneamente.
I  poliziotti gli dicono che Tadeu ha dichiarato di non essere stato aggredito da lui e quindi l'uomo viene preso per matto, anche perché non fa che parlare di Geova e delle sue punizioni.
Tadeu si sente il colpa per il gesto che ha fatto e per espiarlo minaccia di suicidarsi buttandosi dal tetto di un palazzo.
Clara lo vede e, spaventata, ha un malore e viene ricoverata nella clinica del dott. Baroni.
Il parto è molto complicato ma riescono a salvarla anche se i medici sono costretti a chiudere le tube, così che Clara non potrà più essere madre.
La giovane, infatti, aveva una terribile infezione in corso ed era molto stressata sia per la fuga che per suo padre che ha tentato di uccidere Tadeu, per l'ex fidanzato colpito quasi a morte da lui, per non parlare della situazione difficile con Anna e Zeca.
Alla clinica dove Clara partorisce lavora anche Luisa, 
un medico specializzato in ricerca biologica nonché l'amante di Baroni. La donna riconosce Clara e, visto che Baroni, nonostante le mille promesse, non si decide a lasciare la moglie Aida, quando scopre che Clara ha partorito ed è ricoverata in clinica, non avvisa Baroni e la lascia scappare.
Clara, infatti, dopo aver partorito chiede aiuto a Joao, il quale nel frattempo si è sposato con un'altra per disperazione, e il giovane l'aiuta a scappare col bambino che ha riconosciuto come suo.
Quando Anna e Zeca, che nel frattempo si sono riconciliati, scoprono che Clara ha partorito prima del tempo ed è fuggita col bambino, decidono di denunciare l'accaduto.
Baroni allora chiede a Luisa di prendersi la colpa per aver praticato l'inseminazione artificiale su Clara anche se minorenne.
Luisa in cambio di questa menzogna gli chiede di lasciare la moglie e l'uomo si vede costretto ad accettare.
Con la denuncia dei due genitori biologici, si apre così un'inchiesta: Anna afferma di essere la madre del bambino, argomentando a proprio favore che gli ovuli erano suoi e che gli spermatozoi erano del marito e che quindi il ruolo di Clara in tutto questo è solo quello di mettere a disposizione l'utero.
Subito Clara ribatte di essere lei la madre del bambino, perché è stata lei a nutrirlo nel suo ventre e poi a darlo alla luce.
In prima istanza Clara vince la causa anche se il bambino viene affidato temporaneamente ad un istituto di suore.

Anna fa ricorso e alla seconda istanza i tre giudici decidono all'unanimità che la madre del bambino è Anna e non Clara.
Dopo i due appelli, ce ne sarà un altro che affiderà ancora una volta il bambino ad Anna.
Nel frattempo si scopre che il piccolo è affetto da un disturbo cardiaco e in questa occasione le due donne decidono di trovare un accordo, nonostante siano in attesa del quarto verdetto definitivo della cassazione.
La telenovela si conclude con la scena delle due madri che tengono per mano il bambino e non viene rivelata la sentenza del giudice.
(trama a cura di Marianna. Si prega di non copiare il contenuto in altri siti, grazie!)