mercoledì 28 novembre 2012

Magia/O astro - Trama completa


(trama a cura di Marianna. E' vietato copiare il contenuto in altri siti!)
La storia ha inizio nel 1962, anno della conquista del campionato mondiale di calcio da parte del Brasile.
Il protagonista della vicenda è Herculano Quintanilha (Francisco Cuoco) che, insieme all'amico Neco (Flavio Migliaccio), deruba una parrocchia di Guariba Grande, una piccola cittadina.
Neco però inganna l'amico Herculano e fugge con i soldi rubati, lasciandolo nelle mani della polizia e facendolo umiliare da tutti gli abitanti della cittadina.
Herculano riesce a fuggire dal carcere e dai cittadini di Guariba che lo perseguitano, abbandonando così anche sua moglie, Doralice (Cleyde Blota), e il figlio, Alan (Luiz Carlos Mendonça).
Alcuni anni dopo, precisamente nel 1974, Herculano trova lavoro come mago e veggente in una churrascaria di Rio de Janeiro (una sorta di ristorante di cucina tipica del luogo), e conosce Marcio (Tony Ramos), figlio dell'industriale Salomão Hayala (Dionisio Azevedo).
Salomão, sposato con la superficiale Clo (Tereza Rachel), la quale è perennemente insoddisfatta del suo matrimonio e finisce per trovarsi un amante, Felipe Cerqueira (Edwin Luisi), vive un rapporto conflittuale con il figlio perché quest'ultimo non vuole lavorare nell'impresa di famiglia.
Marcio non è interessato ai soldi e segue gli insegnamenti di San Francesco d'Assisi, rifiutando il patrimonio del padre e scegliendo una vita di rinunce.
Salomão tenta in ogni modo di convincerlo a continuare la tradizione di famiglia ma il giovane non è affatto d'accordo e arriva addirittura a gettare dalla finestra una valigetta piena di soldi, causando enorme euforia tra i passanti che si trovavano per strada.
Inoltre il giovane fugge di casa dopo che il padre decide di rinchiuderlo in una clinica. Durante la fuga viene aiutato da Herculano, il quale si è avvicinato alla famiglia Hayala poiché Beatrice, segretaria del consiglio di amministrazione dell'impresa, è una delle sue clienti.
Grazie ai consigli di Herculano, Marcio accetta di lavorare come direttore dell'impresa del padre, portando con sé l'amico.
L'incontro con il ricco imprenditore cambia completamente la vita di Herculano.
Infatti, il giovane conosce l'ingegnera Amanda (Dina Sfat), direttrice di un'impresa di costruzioni, la "Mello Assunção", e sposata con Samir Hayala, socio di Salomão.
Con la morte della madre, Amanda si occupa della sorella minore, Jôse (Silvia Salgado), e si dedica principalmente al suo lavoro, trascurando la vita sentimentale.
Con il passare del tempo Amanda inizia a frequentare la churrascaria di Herculano e a sentirsi attratta da lui, nonostante non creda alle sue predizioni e ridicolizzi il suo show.
Ben presto si accorge di essersi innamorata di lui e inizia una relazione con il mago, cosciente della differenza sociale che intercorre tra i due.
Così Amanda si separa dal marito e decide di vivere alla luce del sole la sua relazione con Herculano.
Intanto Marcio si innamora di Lili (Elizabeth Savalla), una ragazza di umili origini, molto determinata e decisa a non dipendere da nessun uomo per vivere.
Lili lavora insieme a suo cognato Neco, un barbiere e, quando conosce Marcio, non immagina minimamente che il giovane sia erede di una grande fortuna, e si avvicina a lui attratta dal suo comportamento, in quanto crede che, come San Francesco, possa salvare il mondo predicando l'amore, la gentilezza e la giustizia.
Salomão Hayala non accetta la relazione tra i due e nemmeno Clo, la quale desidera per il figlio una ragazza della sua stessa classe sociale, come la bella Jôse, sorella di Amanda ed erede dei Mello Assunçao.
Per questo Clo farà di tutto per separare i due giovani, causandogli non poche sofferenze.
Lili scopre di aspettare un bambino da Marcio e Clo entra nel panico più totale e minaccia la ragazza, obbligandola a lasciare suo figlio e a non rivederlo mai più.
Nel frattempo Herculano, nonostante non sia una persona totalmente senza scrupoli, si lascia prendere dall'ambizione e diventa complice dell'arresto di Lili, in seguito ad un piano machiavellico ordito da Clo che lo ha finanziato per contrattare una persona per mettere alcuni orologi di valore nella borsa della povera ragazza per poi poterla accusare di furto.
Il piano riesce alla perfezione e Lili viene portata in prigione; la ragazza aspetta un bambino e vivrà momenti molto difficili in cella.
A questo punto della storia succede qualcosa di inspiegabile: la morte di Salomão Hayala.
L'uomo viaggiava su un auto, la quale viene ritrovata completamente distrutta ad Alto da Boa Vista.
La polizia indaga sulla sua morte e scopre che l'uomo è stato misteriosamente assassinato da un killer, il quale ha provveduto a far credere che si trattasse di un incidente.
Chi ha ucciso Salomão? Vari sono i sospettati ma l'assassino verrà svelato solo nell'ultima puntata.
Intanto Herculano se da un lato, pregiudicando la sposa di Marcio, è entrato nelle grazie di Clo, dall'altro è spaventato dalla possibilità che la donna possa smascherarlo quando non necessiterà più della sua complicità. Inoltre l'uomo inizia a sentirsi colpevole del destino di Lili, la quale verrà salvata da Silvia (Miriam Palheta), sua segretaria, che riuscirà a farla uscire di prigione.
La ragazza decide di rinunciare a Marcio per non rischiare di essere coinvolta in altri tranelli di Clo e chiede la separazione.
Di fronte allo strano comportamento di Lili, che lo respinge accusandolo di essere causa delle sue sofferenze, Marcio è confuso e si sente solo e abbandonato davanti ad una così grande responsabilità, quella di gestire l'impresa del padre rispettando così le sue volontà.
Il giovane finisce per lasciarsi sedurre da Jôse, da sempre innamorata di lui, che lo aiuterà ad affrontare i suoi problemi.
Marcio, deluso dall'abbandono di Lili, decide di sposare Jôse, l'unica che veramente gli ha dimostrato di amarlo.
Il giorno delle nozze, Lili, addolorata per la scelta dell'uomo che ama, si presenta alla cerimonia al lato del ricco Hernane (Mauricio Barroso), presentandolo a tutti come il suo fidanzato.
La vita matrimoniale di Marcio e Jôse, però, attraversa momenti davvero difficili: Jôse è molto gelosa e in più scopre che non può avere figli, al contrario di Lili che gli ha già dato un erede maschio.
La donna vuole a tutti i costi avere un bambino e si sottopone ad un intenso trattamento medico.
Dopo vari mesi di cure, finalmente riesce a rimanere incinta ma, stanca e molto debole a causa dei trattamenti, muore prima di partorire, senza aver conquistato il cuore del marito e senza avergli dato il figlio che tanto sognava.
Intanto Lili, che viene corteggiata dal suo ex-fidanzato Natalicio (Carlos Eduardo Dolabella), viene a sapere della morte di Jôse e decide di stare vicino al suo unico amore, nonostante la promessa fatta a Clo, la quale finirà per accettare la nuora.
Alan, figlio di Herculano, arriva a Rio de Janeiro, intenzionato a vivere col padre e, dopo aver vinto alla lotteria, decide di aiutarlo a saldare il debito con la città di Guariba, alla quale anni prima aveva sottratto del denaro.
Alan si innamora di Amanda, la quale però non lo ricambia, e si fa da parte per rispetto verso il padre che, nonostante tutto ama e stima.
Il giovane finisce per scoprire che Herculano tradisce la fiducia di Marcio e che guadagna molti soldi grazie a transizioni illecite.
Alan rivela tutto a Marcio, il quale, però, non ha il coraggio di denunciarlo alla polizia ed Herculano fugge come aveva già fatto in passato in altre occasioni.
L'uomo, inoltre, scoprirà il vero assassino di Salomão Hayala e inizierà a ricattarlo. Per questo il colpevole decide di eliminare Herculano e rapisce suo figlio Alan, obbligandolo a chiamare suo padre al telefono per dargli appuntamento a Petropolis, dove si nasconde.
Herculano si reca sul luogo prefissato per l'incontro accompagnato dai suoi sicari. Lì Alan, temendo per la vita di suo padre, corre per salvarlo ma viene sparato dai banditi e ucciso.
Finalmente l'assassino di Salomão viene scoperto dalla polizia: si tratta di Felipe Cerqueira, giovane amante di Clo e con un passato da narcotrafficante.
Il motivo del delitto va ricercato nel passato, quando Salomão, geloso di Clo, aveva obbligato Felipe a lasciare il Brasile dandogli una grande somma di denaro e facendogli stilare una lista dei componenti della banda di cui faceva parte.
Il milionario, così, aveva pensato di liberarsi per sempre dell'amante della moglie, ma Filippo non era affatto disposto ad arrendersi e aveva deciso di tornare in Brasile per farsi consegnare da Clo la lista.
Una volta arrivato a casa Hayala, Felipe si era imbattuto in Salomão e dopo una violenta discussione, lo aveva colpito alla testa con il calcio della pistola, uccidendolo senza volerlo.
Così, per allontanare da lui i sospetti, Felipe aveva messo il cadavere dell'uomo in un auto, gettandola in un burrone, in modo che sembrasse un incidente.
La polizia però arresta Herny, il parrucchiere di Clo e complice di Felipe, il quale confessa ogni cosa.
L'assassino viene messo in prigione e Herculano decide di lasciare il paese insieme ad Amanda, diventando assessore di governo di un paesino dell'America Centrale.
Ma ancora una volta l'ambizione dell'uomo lo fa fuggire anche davanti all'amore; infatti, dopo aver ricevuto la chiamata del Presidente, abbandona la donna, la quale capisce che l'unica cosa che conta davvero per lui è il potere e ritorna in Brasile senza più cercarlo.
Intanto Lili e Marcio sono molto felici insieme e possono vivere il loro amore senza ostacoli, aspettando con ansia il loro secondo figlio.
(trama a cura di Marianna. Si prega di non copiare il contenuto in altri siti, grazie!)
         

Cast:

Francisco Cuoco - Herculano Quintalinha
Dina Sfat - Amanda Mello
Tony Ramos - Marcio Hayala
Elizabeth Savalla - Lili
Tereza Rachel - Clo
Rubens de Falco - Samir Hayala
Dionisio Azevedo - Salomao Hayala
Edwin Luisi - Felipe Cerqueira
Carlos Eduardo Dolabella - Natal
Stepan Nercessian - Alan Quintanilha
Flávio Migliaccio - Neco (Nestor da Silva)
Ângela Leal - Laurinha (Laura Paranhos da Silva)
Edwin Luisi - Felipe Cerqueira
Eloísa Mafalda - Çãozinha (Consolação Paranhos)
Ida Gomes - Tia Magda
Heloísa Helena - Beatriz
Sílvia Salgado - Jôse (Joselina Mello Assumpção Hayala)
Dionísio Azevedo - Salomão Hayala
Hélio Ary - Mello Assumpção (Agenor Mello Assumpção)
Macedo Neto - Amin Hayala
Marilena Cury - Nadja Hayala
Isaac Bardavid - Youssef Hayala
Leda Borba - Jamile Hayala
Telma Elita - Myrian Lambert Mello Assumpção
Ênio Santos - Dr. Pirilo Cerqueira
Marília Barbosa - Mara Célia
Cleyde Blota – Doralice
Paulo Gonçalves - Malvino Paranhos
Paulo Ascenção - Paulinho
Rejane Marques - Luísa Paranhos
Tony Ferreira - Gilberto
José Luiz Rodi - Henri
Edson Silva - Almeidinha
Maria Sílvia - Tânia
Juan Daniel - Seu Dondinho
Maria Helena Velasco - Valéria
Mira Palheta - Sílvia
Luiz Macedo - Zeca
César Augusto - Joaquim
Cecília Loyola - Nilza
Betinho - Niltinho
Aguinaldo Rocha - Dr. Jandir
Carlos Poyart - Nequinho
Eduardo D'Angelo - Chiquinho
Davi Ribeiro da Silva - Valério
Vívian Renata Lemos Scofano - Chiquinho (da grande)
Michele Bulos - Michele
Newton Martins - Delegado
Zé Preá - Mordomo dos Hayala
Nestor de Montemar - Padre Laurindo
Luís Carlos Niño - Alan (da piccolo)


Curiosità:
La telenovela "Magia" ha avuto un remake nel 2011, "O Astro" con Rodrigo Lombardi, Carolina Ferraz, Thiago Fragoso, Alinne Moraes e Regina Duart, per un totale  di 64 episodi e con la direzione di Mauro Mendonça Filho. Il protagonista della seconda versione di “O Astro”, Herculano Quintanilha (Rodrigo Lombardi), inizia la sua storia con una sconfitta: dopo aver tentato un colpo in una piccola cittadina, viene tradito dal suo complice, Neco (Humberto Martins), che fugge con il denaro della parrocchia.Nella prima versione anche Francisco Cuoco e Flavio Migliaccio tentavano di rubare i soldi di una chiesa, ma il destino di Herculano, nel remake, è differente. Nell’originale l’uomo fugge dopo che la gente del posto gli ruba i vestiti, lasciandolo in mutande nella piazza centrale. E, aiutato dalla moglie, parte per Rio de Janeiro.Nella nuova versione, il personaggio si arrende alla polizia per sfuggire alla morte e rimane in carcere per otto anni. In cella conosce il suo grande maestro: Ferragus (interpretato proprio da Francisco Cuoco).Ferragus è un personaggio nuovo e non esisteva nella versione del ’77. E’ un guru, un uomo misterioso che insegna ad Herculano tutta una serie di trucchi di magia.Questo gli servirà poi, dopo il salto temporale di alcuni anni, perché Herculano inizierà a lavorare come veggente e cartomante in un locale molto glamour, il Kosmos, dove viene affiancato dalla sua assistente Valeria (Ellen Roche). Il proprietario del locale è Natalicio (Antonio Calloni), un ricco imprenditore. Quindi nella seconda versione Herculano non lavora più in una churrascaria di quartiere e Natalicio (allora interpretato da Carlos Eduardo Dolabella) era un umile macellaio innamorato della tassista Lili (Elizabeth Savalla).La nuova Lili viene interpretata da Alinne Moraes. La giovane non è solo una tassista, ma svolge diversi lavori (estetista, cassiera di supermercato, ecc) e non ha una relazione con Natalicio. Lili conosce al supermercato un pretendente: Salomão Hayalla (Daniel Filho), proprietario della rete di mercati Hayalla. Nella versione del ’77 Salomão Hayalla non aveva nessun rapporto con Lili; per lui era solo una ragazza che stava per rovinare la vita di suo figlio Marcio (Tony Ramos), dal momento che il ragazzo si era innamorato di lei. Il nuovo Marcio è interpretato da Thiago Fragoso e anche nella nuova versione si innamora di Lili, formando così un triangolo amoroso con suo padre e aumentando le divergenze tra i due.Nella versione del’77 celebre è la scena in cui Marcio si presenta nudo davanti ai soci dell’imprenditore. Salomao accusava suo figlio di essere ipocrita poiché predicava la semplicità di San Francesco d’Assisi ma continuava a vivere grazie ai suoi soldi. Marcio, allora, si spoglia e restituisce anche i vestiti che indossava al padre, dicendo che non voleva più nulla da lui. Il giardiniere corre in suo aiuto e lo copre con un mantello.Nella nuova versione la scena viene anticipata al primo capitolo (nel ’77 avviene nel decimo) e viene resa in maniera più plateale. Marcio scende nudo le scale della villa nel bel mezzo di una festa di gala, davanti a numerosi invitati del padre. Il giovane all’inizio del secondo capitolo spiega il gesto dicendo che il denaro non porta alla felicità, ma distrugge le persone, e che lui non ne ha bisogno. Altra differenza tra le due versioni riguarda la morte di Salomao.Nell’originale l’assassino era Felipe (Edwin Luisi), il giovane amante di Clo (Tereza Rachel), sposa della vittima. Il nuovo Felipe (Henri Castelli), seduce ugualmente Clo (Regina Duarte), ma non uccide Salomao. Il vero assassino è Clo: la donna confessa il crimine commesso ma non si pente perché si è liberata di un tiranno che ha sempre maltrattato suo figlio. La donna è stata aiutata da altri tre personaggi: Inacio, Youssef e Nadia che vengono arrestati per tentato omicidio.

giovedì 15 novembre 2012

Zorro, la espada y la rosa - Trama completa


        La telenovela è ambientata in Messico nel 1800, nel paesino di Santa Lucia che è stato conquistato da un gruppo di spagnoli disposti ad eliminare gli accampamenti indigeni del luogo.
Un giovane spagnolo chiamato Fernando Sanchez de Moncada, uccide una india chiamata Toypurnia davanti a suo figlio di 5 anni, Tisha, che vuol dire "Piccola volpe" (Zorro).
Tisha è figlio della india e di un capitano spagnolo, don Alejandro de la Vega, che alcuni anni dopo, venuto a conoscenza dell'esistenza del bambino, lo riconosce e lo battezza col nome di Diego de la Vega.
Diego cresce e diventa un uomo colto, elegante, onesto e con un gran senso della giustizia.
Infatti, nonostante sia cresciuto circondato dal lusso, dalla comodità e dalle frivolezze, è deciso a difendere i più deboli e indifesi contro i soprusi dei più ricchi.
Il ragazzo non può lottare per loro nelle vesti di Diego perché tutti credono che egli sia un uomo debole e codardo, che non sa usare nemmeno la spada.
Così decide di aiutare i più deboli mascherandosi con un vestito nero, un mantello scuro e una maschera che gli copre il volto, pronto a duellare con la spada e a scappare in groppa al suo fedele cavallo nero, Tornado.
Diego conosce Esmeralda, la figlia minore del pericoloso e perfido Fernando Sanchez de Moncada, diventato governatore di Los Angeles.
Esmeralda è una ragazza dolce e allegra che lotta quotidianamente contro la malvagità di suo padre che la vuole sposa di un uomo vecchio ma ricco.
Il giorno delle nozze Esmeralda scappa dalla chiesa per non sposarsi e, fuggendo, incontra una gitana che le dice di non scappare dal proprio destino e che molto presto potrà rivedere sua madre.
La gitana prima di andare via le lascia un medaglione con uno smeraldo.
Esmeralda viene catturata dalle guardie e riportata alla chiesa dove è costretta a sposarsi con il vecchio che, però, muore ai piedi dell'altare e la lascia vedova e ricca.
Esmeralda si reca con suo padre a Nuestra Senora perché quest'ultimo deve diventare governatore della città.
In quel luogo la ragazza incontra un'altra gitana che le chiede aiuto poiché suo marito è stato imprigionato ingiustamente.
Esmeralda decide di aiutarla ma, quando raggiunge il luogo dove l'uomo è detenuto, scopre che è già stato salvato da "Zorro".
La ragazza rimane affascinata dal misterioso uomo ma nel frattempo si innamora di Diego senza sapere che si tratta della stessa persona.
Mariangel, sorellastra di Esmeralda, si innamora anche lei di Diego e fa di tutto per rovinare la vita alla ragazza con la complicità di Montero, suo amante, il quale è ossessionato da Esmeralda.
Montero accusa Diego di essere "Zorro" e lo fa imprigionare e torturare. Esmeralda, dopo essere venuta a conoscenza di questo, si spaventa di fronte a tanta crudeltà da parte di Montero, ma costui la minaccia dicendole che smetterà di torturare il povero ragazzo solo se lei accetta di sposarlo.
Esmeralda, per amore verso Diego, accetta il matrimonio e i due si sposano civilmente.
Il giorno delle nozze religiose, Diego scopre che Esmeralda si è sposata e riesce a scappare dal carcere grazie all'aiuto di un gruppo di gitani.
Il ragazzo entra in chiesa e rapisce Esmeralda impedendole di sposarsi.
La giovane, però, gli dice che già si è sposata civilmente davanti ad un giudice, ma Diego non vuole tornare indietro e si recano insieme alla fazenda De la Vega perché suo padre è a letto ferito.
Lì Esmeralda si rende conto di portare solo problemi alla famiglia di Diego e decide di tornare con Montero.
Pochi giorni dopo scopre di essere incinta di Diego e il ragazzo, intanto, disperato per l'abbandono, si ubriaca e Mariangel ne approfitta per fargli credere di aver passato la notte insieme.
Don Fernando e Almudena, padre e zia di Esmeralda, li trovano insieme nello stesso letto e lo obbligano a sposarla perché l'ha disonorata.
Diego viene a sapere da Montero che Esmeralda aspetta un figlio da lui e diventa furioso immaginando che la ragazza sia andata a letto con un uomo così spregevole.
Così decide di rapire Esmeralda nuovamente, ma questa volta travestito da Zorro.
Ormai rivelatosi alla donna, Zorro scopre di essere lui il padre del bambino e felice decide di aiutare la ragazza a riscattare sua madre dal carcere.
Durante l'agguato, però, il capitano Pizarro spara a Zorro mentre Esmeralda è con sua madre e le toglie una maschera di ferro che le aveva coperto il volto in quegli anni.
Mentre le due donne cercano un luogo dove nascondersi, Montero riesce a fermare Esmeralda e la rinchiude in una prigione.
Intanto Diego ha ricevuto un forte colpo alla testa e ha perso la memoria.
Mariangel, allora, ne approfitta per fargli credere di essere la sua fidanzata e che i due si amano da molto tempo.
Nel frattempo, però, Diego di notte sogna un'altra donna e non riesce a capire di chi si tratta, e Mariangel si accorge di essere incinta di Montero e decide di far credere a Diego di essere lui il padre.
Intanto il perfido Montero annuncia a tutti che sua moglie è morta durante l'agguato ma Diego, quando recupera la memoria, non vuole credergli.
Passano alcuni mesi e Esmeralda dà alla luce suo figlio nella cella, la stessa notte in cui Mariangel partorisce ma a causa di una pozione datale da Olmos, suo pretendente, il bambino nasce morto.
Montero ordina a Pizarro di uccidere il figlio di Esmeralda e, recatosi al cimitero, incontra Olmos che sta per atterrare quello di Mariangel.
Pizarro non ha il coraggio di uccidere il piccolo e decide di scambiare i due neonati.
Passano alcuni giorni ed Esmeralda riesce a scappare dalla prigione grazie all'aiuto di alcune guardie e corre alla tomba di suo figlio e, non credendo nella sua morte, fa aprire la bara e si rende conto di aver ragione, poiché il bambino è avvolto in un lenzuolino diverso, non quello pregiato con le iniziali SM ricamate.
Il giorno dell'arrivo della Regina di Spagna a Nuestra Senora, Zorro decide di approfittare della sua visita per smascherare Montero, ma arriva in quel momento Esmeralda pronta a dire tutta la verità su di lui e le malvagità che ha dovuto subire.
La Regina ordina di arrestare Montero, ma l'uomo la prende come ostaggio minacciando di ucciderla.
Zorro corre dietro di lui ed Esmeralda riabbraccia sua madre.
Grazie ad Almudena e don Alejandro si scopre che il figlio di Diego ed Esmeralda si trova con Mariangel e Montero.
La ragazza va a recuperare suo figlio ma il perfido Montero lo libererà solo se Zorro si toglierà la maschera.
L'uomo non ha altra scelta e decide di farlo, rivelando così a tutti di essere Diego de la Vega.
Zorro viene così imprigionato insieme ad Esmeralda nell'abitazione alla quale danno fuoco , ma i due riescono a liberarsi.
Diego recupera il figlio e lo consegna nelle mani della donna che ama chiedendole di scappare il più lontano possibile perché lui deve occuparsi di Montero.
Mariangela viene catturata dai cannibali "cala-cala" e Montero è intenzionato ad uccidere Diego e, dopo un duello, il perfido rivale cade nel fiume dopo aver ricevuto una pugnalata.
Tutto sembra essere finito e Diego ed Esmeralda si sposano, ma nella chiesa si presenta Mariangel, che tutti credevano morta, intenzionata ad uccidere i futuri sposi ma Fernando si mette davanti e viene ucciso lui.
Mariangel scappa e viene trovata da Olmos e i due di uccidono a vicenda.
Passano alcuni anni ed Esmeralda partorisce una bambina e Diego decide di liberarsi del travestimento da Zorro, visto che con la morte di Montero non c'era più bisogno di lui.
La famiglia può così vivere finalmente felice.
(trama a cura di Marianna. Si prega di non copiare il contenuto in altri siti, grazie!)

mercoledì 14 novembre 2012

Trama completa - LEONELA

Inserita nel sito www.telenovelasmania.it  la trama di "Leonela", con Mayra Alejandra e Carlos Olivier!



TRAMA

Leonela Ferrari (Mayra Alejandra) è una bellissima ragazza che ha avuto tutto dalla vita: bellezza, intelligenza, ricchezza. Ha appena conseguito la laurea in legge e sta per sposarsi con Otto Mendoza (Carlos Camara), rampollo di una facoltosa famiglia.
L'annuncio delle loro nozze viene dato durante la festa di laurea organizzata nella splendida villa sul mare della famiglia Ferrari. La festa si prolunga più del previsto e termina il vino quindi Otto e Leonela vanno a ricomprarlo, nel locale Otto si scontra con un giovane popolano, Pedro Luis Guerra (Carlos Olivier), lo tratta con disprezzo e lo colpisce senza un valido motivo. Pedro  segue di corsa la macchina di Otto ed arriva nei pressi della Villa quando ormai la festa è terminata, vede l'uomo vede baciare una ragazza, che capisce essere la sua fidanzata. Durante la notte Leonela decide di fare una passeggiata sulla spiaggia a cui accede direttamente dal terrazzo della sua stanza, Pedro Luis, ubriaco e pieno di rabbia, la riconosce ed abusa di lei per vendicarsi delle umiliazioni subite dal fidanzato della ragazza.
Da quel momento nulla sarà più come prima, né per Leonela, né per Pedro Luis.
Il giorno dopo l'uomo si reca al lavoro come al solito e non ricorda più nulla di quanto è successo la sera precedente fino a che l’amico Trino, che era con lui al momento dello scontro con Otto ma poi lo aveva lasciato solo nella sua folle idea di vendetta, gli domanda cosa è successo. A Pedro torna alla mente l'immagine della bella ragazza della spiaggia e sta male al pensiero di quanto ha commesso. Leonela, invece, è traumatizzata, racconta l’accaduto solo a sua Madre Estela e poi alla zia Selenia che la aiutano a proteggere il suo segreto, ma suo padre e soprattutto Otto, notano lo strano comportamento della giovane. Pedro Luis si sente sempre più in colpa e comincia a pedinare la ragazza per poterle parlare e spiegare che non era cosciente quando ha commesso quell'orribile gesto: un giorno all’università riesce e parlarle e, con disarmante ingenuità, le propone un matrimonio riparatore. Leonela rifiuta categoricamente la sua proposta e lo umilia. A pochi giorni dalle nozze, la ragazza sviene durante la prova dell’abito da sposa, la zia la accompagna a fare delle analisi che confermano i suoi sospetti: Leonela è incinta. La ragazza non sa se tenere o meno il bambino: sua zia Selenia le consiglia di abortire, mentre sua madre essendo una donna molto religiosa, insiste perché tenga il bambino. A questo punto non è più possibile nascondere l’accaduto: Estela racconta tutto al marito il quale cerca di spiegare la vicenda ad Otto, che però reagisce male, pensa che il figlio di Leonela sia frutto di un’altra relazione della ragazza, nonostante i dubbi, decide di sposare Leonela, per interessi economici, ma a patto che lei abortisca.
Leonela non accetta e il giorno stesso del matrimonio, sospende le nozze, con grande sorpresa e delusione degli zii, Joaquin e Selenia, i quali speravano di trarre beneficio dalla loro unione.
Nonostante abbia scelto di portare avanti la gravidanza, la ragazza rivela alla madre che darà in adozione il bambino appena dopo la sua nascita, perché quel bambino, da lei non voluto e non concepito per amore, le ricorderebbe continuamente la violenza subita. Intanto il padre di Leonela e la zia Selenia cercano ancora di convincerla ad abortire, lei è piena di dubbi: parla a lungo con un sacerdote e poi si fa accompagnare dalla zia allo studio medico per abortire ma, scappa via di li, pentita. Sul pianerottolo dello studio incontra Pedro Luis, che l'aveva seguita: litiga con lei e le ruba un bacio con la forza, Leonela per divincolarsi cade per le scale, Pedro la porta in ospedale e lì scopre che la donna sta aspettando un bambino, che non ha perso nonostante la brutta caduta.
Da questo momento in poi Pedro Luis tenta di far valere i suoi diritti di padre davanti alla famiglia di Leonela.
Selenia informa di tutto suo marito, Joaquin, avvocato e amministratore delle imprese dei Ferrari il quale assolda dei malviventi per dare una lezione ed un chiaro avvertimento a Pedro Luis. Sono in quattro ad aggredirlo, ma lui si difende e uno degli aggressori perde la vita battendo la testa sul marciapiede.
Pedro Luis viene arrestato con l’accusa di omicidio colposo:  al processo è Leonela a sostiene l'accusa, intenzionata più che mai a vendicarsi dell'uomo. Ma grazie all'avvocato Nelson Martìnez, Pedro Luis viene assolto poiché ha agito per legittima difesa. Dopo la lettura della sentenza di assoluzione, Leonela decide, in quella stessa aula di denunciarlo per violenza carnale, affrontando l'opposizione della famiglia che teme uno scandalo. Comincia un nuovo processo in cui l’accusa è portata avanti dalla stessa Leonela: Pedro Luis viene condannato a dodici anni di carcere.
L'uomo, in prigione, è spesso coinvolto in risse e punito con cella di isolamento e severi castighi, quando la gravidanza di Leonela sta per concludersi lui tenta la fuga per poter reclamare la custodia del bambino.
Sua cognata Nieves Maria riesce a farsi assumere a casa Ferrari come assistente di Leonela che, dopo un episodio di eclampsia, è costretta a restare a letto. Arriva il giorno del parto e dopo il bambino viene portato dalla stessa Nieves Maria in un centro di adozione, dove tra l'altro lei e suo marito Rafael si erano recati tempo prima per avviare le pratiche necessarie per adottare un bambino, visto che i due non possono avere figli. Così la coppia riesce ad ottenere l'adozione proprio del figlio di Pedro Luis e Leonela. Pochi giorni dopo Nieves comunica a suo cognato che il bambino vive con loro. Proprio In quel momento arriva Leonela che vuole scusarsi con Pedro Luis di averlo accusato di omicidio, ha scoperto infatti tutta la verità sull’aggressione da lui subita da parte dei sicari mandati dalla zio Joaquin e che ora vorrebbe aiutarlo a fargli diminuire la condanna. Pedro Luis va su tutte le furie e non vuole accettare la carità di una donna che dice di disprezzare.
Il giorno dopo Nieves gli porta il bambino ma l'uomo le chiede di non farlo più perché non vuole che suo figlio possa ricordarlo dietro le sbarre.
Passano 9 anni.  Leonela è diventata un'avvocatessa di successo, fredda e completamente dedita al suo lavoro, e fidanzata con Alfredo, un uomo divorziato ed ancora innamorato della sua ex moglie;il suo più grande tormento è il rimorso per aver dato in adozione suo figlio, fa di tutto per ritrovarlo, ma non ottiene nulla.
Nieves Maria è rimasta vedova e costretta a crescere da sola il piccolo.
Pedro Luis, guidato dall’amico e compagno di cella grazie Cayetano, decide di sfruttare il tempo a sua disposizione per studiare e migliorarsi: lui che neppure sapeva leggere, perché non aveva potuto andare a scuola, consegue la licenza elementare poi la licenza media persino la laurea in legge. Inoltre l'uomo riceve in eredità un grosso patrimonio da un anziano signore, suo compagno di cella, Vincenzo: quest’ uomo diceva di essere un nobile, molto ricco, finito in carcere per sbaglio, tutti lo prendevano in giro e lo ritenevano pazzo tranne Pedro che gli dava affetto e protezione.
Pedro Luis riesce ad uscire di carcere tre anni prima del previsto, per buona condotta, inizia a vivere una vita serena in una bella villa e ad aprire uno studio legale insieme all'amico Nelson.
Proprio l’amico propone a Pedro Luis di sostituirlo in un processo per difendere un uomo imputato di stupro, l'accusa è rappresentata da Leonela che mai, in tutti questi anni di carriera, ha perso una causa. Pedro Luis riesce a vincere sconfiggendo per la prima volta "dama di ferro", come Leonela veniva chiamata per la sua freddezza e durezza.
Dopo la vittoria al processo, Pedro Luis comincia a vendicarsi di coloro che anni prima lo avevano fatto finire in carcere: il padre di Leonela, che ora si trova immerso nei debiti, e Joaquin Machedo, uomo della malavita organizzata.
Leonela continua a cercare invano il figlio che ha abbandonato nove anni prima ma i suoi tentativi sono tutti vani. La donna affronta un periodo molto difficile sia perché non riesce a ritrovare suo figlio, sia per aver rivisto Pedro Luis dopo tanti anni, che vuole vendicarsi di lei, sia per la perdita del padre. Homero, infatti, muore in circostanze misteriose, poi si scoprirà che è stato assassinato dai sicari di  Joaquin.
La frustrazione e la rabbia di Leonela vengono riversate nel lavoro, dove però incontra Pedro Luis, verso il quale non può nascondere di provare un sentimento d'amore, poiché si scopre gelosa quando lo vede accompagnato da una bellissima ragazza.
Per evitare di legarsi ulteriormente all'uomo che anni prima l'aveva violentata e che ora giura di vendicarsi, la donna decide di sposare Alfredo. Un giorno però Leonela trova a casa di Alfredo, Claudia, sua ex moglie, la quale vuole lottare per riprendersi l'amore del marito.
A questo punto della storia accade un evento tragico: Patty (Jeannette Rodriguez), cugina di Leonela e figlia di Joaquin e Selenia, dopo aver discusso animatamente con i suoi genitori, sale in macchina nervosa e corre all’impazzata investendo una giovane che vendeva fiori per la strada, è Tibisay, la figlia di Cayetano, che entra in coma. Patty vive con l'angoscia di essere accusata di omicidio volontario e ora più che mai, insieme a Willy (Carlos Mata), suo migliore amico, si sballa con la droga per cercare di dimenticare.
Pedro Luis viene a conoscenza di tutta la vicenda di Patty e Tibisay, e minaccia di portarla in tribunale. Selenia allora si reca a casa sua per implorarlo di convincere il suo amico non denunciare Patty e lì riconosce Nieves Maria e capisce che il piccolo che si trova con loro è il figlio di Leonela, Pedrito.
Selenia inizia così a ricattare Pedro Luis: il suo silenzio in cambio della libertà di Patty.
Pedro Luis non accetta il ricatto e Selenia racconta tutto a Estela. Quello stesso giorno anche Leonela incontra per la prima volta il suo bambino nell’ ambulatorio di veterinaria di Alfredo dove Pedrito porta la sua cagnetta Pitufa che è stata investita da un’automobile. Leonela si sente subito attratta da quel bambino che ha la stessa età di suo figlio e racconta ad Alfredo di questo incontro, lui consultando la scheda di Pitufa scopre il nome del bimbo: Pedro Anguel Guerra, figlio di Pedro Luis Guerra e lo dice subito a Leonela. Dunque il bimbo di Leonela è stato allevato con amore a casa di Pedro Luis e lei può finalmente riabbracciarlo: letto l’indirizzo dalla scheda, Leonela corre a casa Guerra e lì trova Nieves Maria che vuole convincerla che il bimbo è figlio suo e di Rafael il fratello di Pedro a cui lei era sposata. Nieves Maria ha sacrificato la sua vita per fare da mamma a Pedrito ed ora vorrebbe sposare Pedro luis di cui è innamorata, quando confessa a Pedro i suoi sentimenti lui le spiega che ha sempre pensato a lei come ad una sorella e non può amarla come lei meriterebbe perché l'unica donna che ha amato veramente e che continua ad amare è Leonela.
Nieves, ferita e gelosa, impedisce in mille modi che Leonela prenda il suo posto accanto al bimbo e a Pedro Luis, finchè capisce che non potrà mai essere ricambiata dall’uomo che ama e decide di non essere più di ostacolo al riavvicinamento tra Pedro Luis e Leonela e di allontanarsi da Caracas tornando al suo paese d’origine.
Poco alla volta Pedro Luis e Leonela si riavvicinano e l'uomo, prima di partire per un viaggio in Europa, le lascia anche il bambino permettendo che resti con lei per periodi sempre più lunghi.
La convivenza col piccolo Pedrito, però, si rivela difficile poiché egli si sente abbandonato da suo padre. Leonela allora gli invia un telegramma e gli chiede di ritornare.
Intanto Patty che ha visto morire il padre davanti ai suoi occhi in un conflitto a fuoco con la polizia, si sente sempre più depressa anche perché l’uomo di cui si è innamorata, Maname il fratello minore di Pedro Luis, è innamorato di Tibisay e, quando lei esce dal coma, la sposa.
Selenia, anche lei sconvolta per aver scoperto che il marito era un uomo di malaffare, coinvolto nello spaccio di droga, cerca in ogni modo di far uscire sua figlia dal tunnel della droga, senza però ottenere risultato, cosa che invece sembra funzionare con Willy, il quale ha cominciato a frequentare sempre più spesso casa sua e col tempo diventa suo alleato per tentare di aiutare Patty.
Dopo tre mesi, Pedro Luis ritorna dal suo viaggio a Londra e si riconcilia con Leonela, tentando di dimenticare la storia che li ha mantenuti separati per così tanto tempo, e di iniziare una nuova vita insieme. Leonela però sa di non aver mai dimenticato il suo trauma e teme di reagire male agli abbracci e alle tenerezze di lui: non è così, l’amore che sente è sincero e lei si convince di poter sposare Pedro. Durante la prima notte di nozze, in una camera d’albergo sul mare,Leonela inizia a ricordare la notte in cui fu violentata da Pedro Luis, fingendo un malessere dovuto allo stress del matrimonio, lo convince a lasciarla riposare. 
A causa dei cattivi ricordi, la donna non riesce ad avere intimità col marito ma non gli spiega il vero motivo del suo rifiuto perché non vuole che lui si senta colpevole. Pedro Luis invece crede che lei non lo ami e lo abbia sposato solo per riavere suo figlio. Frustrato e triste Pedro Luis si lascia consolare da Lorena, una ballerina conosciuta nel bar dell’albergo e trascorre una notte con lei. Il viaggio di nozze si interrompe a causa della morte della mamma di Leonela. Pedro Luis, per rispetto al lutto di Leonela, non avvia subito le pratiche di divorzio, ma conduce comunque una vita da scapolo e frequenta Lorena.
Le cose si complicano ulteriormente quando Nieves Maria, ritornataa vivere a Caracas, decide di conquistare Pedro Luis e di continuare a crescere con lui Pedrito, come aveva fatto per anni.
La donna convince l'uomo che Leonela si è sposata con lui solo per star vicino al figlio, ma con ciò non riesce ad avvicinarlo a sé allora capisce che lui ha un’amante.
Durante una discussione tra Leonela e Nieves, Pedrito viene a sapere che sua madre lo ha abbandonato alla nascita e scappa di casa sconvolto portando con sé Pitufa. Vagando per le strade, il bambino viene riconosciuto da Marcantalla, ex compagno di cella di Pedro Luis, che decide di tenerlo a casa sua sicuro di ricevere una buona ricompensa quando lo riconsegnerà sano e salvo a suo padre. Pedrito ha paura di quell’uomo e scappa, viene attaccato da una banda di delinquenti i quali lo lasciano a terra ferito.
La polizia trova il bambino e avverte Nieves Maria che lo porta nella clinica dove lavora ed avvisa Luis.
Il bambino ha un braccio rotto e suo padre decide di lasciarlo per alcuni giorni a Nieves: Pedrito dice al padre che ha saputo che lui è stato in prigione.  Pedro litiga con Leonela credendo che sia stata lei a rivelarglielo mentre invece è stato Margantalla.
Leonela viene a sapere da una amica che suo marito si trova in un locale con un’alta donna e lo raggiunge lì accompagnata da Nelson. I due litigano furiosamente: lei gli fa la tipica scenata della moglie innamorata e gelosa, poi gli rivela che il suo strano comportamento è dovuto a problemi psicologici per la violenza subita.
Pedro Luis capisce di aver sbagliato e passa la notte accanto a lei e comunicando in seguito a Lorena di non voler più divorziare na anzi di voler restare fedele a sua moglie. La donna, disperata per l'abbandono, prende delle pastiglie per suicidarsi e viene ricoverata e Pedro Luis corre per starle accanto.
Intanto Leonela, su consiglio di zia Selenia, decide di rivolgersi ad uno psichiatra, per risolvere i suoi problemi dovuti al trauma per la violenza subita. Il dottor Sedeno  rimane impressionato dalla incredibile somiglianza di  Leonela con la sua defunta compagna, Angelica, e viene colto da una vera e propria ossessione per lei, al punto che comincia a vederla sempre più spesso, a farla vestire di nero, a farle ascoltare la musica preferita dalla sua compagna, per farla somigliare sempre più ad Angelica.
Leonela, ignara di tutto, crede le cose che succedono negli incontri col dottore siano parte della terapia e continua a vedersi con lui anche al di fuori dello studio medico.
Intanto Pedro Luis si riavvicina a Lorena, dopo il suo tentativo di suicidio, e Leonela gli chiede di abbandonare la sua amante, ma l'uomo le dice che non può perché si trova in difficoltà per colpa sua.
Intanto Nieves, che non è riuscita a conquistare l'uomo che ama, finisce con l'accettare la corte di Nelson, amico e collega di Pedro Luis, che le propone di sposarlo, con la speranza di averlo poi dalla sua parte nella battaglia legale per ottenere l'affidamento di Pedrito.
Il giorno del matrimonio tra Nelson e Nieves Pedro Luis conta di poter finalmente riportare Pedrito a casa sua, ma la donna glielo vieta così lui è costretto ad agire per vie legali.
Inizia così il processo per l'affidamento di Pedrito, il quale soffrirà molto per l'anomala situazione familiare che sta vivendo, e avrà vari attacchi di asma, fino a che verrà ricoverato d'urgenza in ospedale.
La speranza di Leonela e Pedro Luis di ottenere la custodia di suo figlio viene troncata dalla sentenza del giudice a favore dei genitori adottivi. Pedro Luis non si arrende e chiede un ulteriore appello, disposto a dimostrare che Leonela non era capace di intendere e volere quando ha abbandonato suo figlio.
Inoltre l'uomo termina la sua relazione con Lorena e chiede a Selenia di aiutarlo a far allontanare Leonela dal dottor Damian Sedeno.
Intanto Patty è sempre più depressa e senza voglia di vivere dopo essere stata rifiutata da Manaure, e così finisce per morire a causa di una overdose.
Lorena giura di vendicarsi per l'abbandono di Pedro Luis e, dopo aver fracassato i vetri della sua auto, si reca a casa Guerra con l’intento di uccidere Leonela.
Leonela viene colpita da un proiettile proprio mentre sta riabbracciando Pedrito che, approfittando dell’assenza di Nieves, scappa per tornare a casa sua. Leonela protegge Pedrito col suo corpo prtchè non venga colpito anche lui e riconosce l’aggressore, Lorena. Leonela e Pedrito si mettono in macchina e fuggono a casa di Maruja, fedelissima cameriera personale di Leonela. Maruja è preoccupata perché la ferita di Leonela peggiora sempre di più e rivela a Damian il loro nascondiglio.
Il medico approfitta della situazione ed organizza una fuga oltre confine con Leonela ma Pedro Luis riesce ad impedirlo scoprendo appena in tempo dove si nascondevano sua moglie e suo figlio.
Lo scopre anche Nieves Maria e si presenta a casa di Maruja per portar via con sé Pedrito, ma in quel momento il piccolo ha un attacco di asma, davanti al quale la donna decide di rinunciare alla sua custodia per evitargli ulteriori sofferenze.
Damian telefona a Leonela chiedendole di andare da lei un’ ultima volta, Lei va dal medico all’insaputa del marito e riesce in un asola seduta di terapia a capire i motivi del suo trauma. Pedro lui arriva furioso a riprenderla, comincia un tremendo litigio che lei interrompe con un bacio: Leonela è finalmente guarita, i due possono vivere il loro amore.
Nelson, su consiglio di Leonela, torna con Nieves Maria, la quale ha scoperto di aspettare un bambino.
Willy, che è uscito completamente dal giro della tossicodipendenza, è diventato un famoso disc-jockey e alla fine della storia dedica una canzone alla radio a Selenia, la quale lo aveva allontanato a causa della sua insicurezza e dei pregiudizi della gente. All'ascoltare la canzone, Selenia lo raggiunge e i due decidono di stare insieme.
Leonela propone a Pedro Luis di adottare una bambina dell'orfanotrofio con la quale aveva fatto amicizia quando era alla ricerca di suo figlio. Pedro Luis accetta e insieme tentano di recuperare il tempo perso pensando al futuro felice che li aspetta.
FINE

(trama a cura di Marianna. E' vietato copiare il contenuto in altri siti!)

martedì 13 novembre 2012

Trama completa - Passione


Inserita la trama completa della telenovela brasiliana "Passione", con Tony Ramos, Fernanda Montenegro, Mariana Ximenes, Reynaldo Gianecchini e tanti altri!




TRAMA COMPLETA
 La telenovela è ambientata contemporaneamente in Brasile e in Italia.
Bete Gouveia (Fernanda Montenegro), ricca impresaria brasiliana, vive in una lussuosa villa col marito, dedicandosi all'azienda metallurgica di sua proprietà e ai suoi figli: Saulo, il maggiore, sposato con Stela e padre di Danilo, Sinval e Lorena, uomo invidioso e calcolatore; Gerson, campione di corsa Stock Car, ragazzo affascinante e misterioso; e Melina, designer di moda che vive a Parigi, ragazza moderna, originale e sempre attenta al suo look.
Un giorno Bete scopre, in seguito alla morte del marito Eugenio, che il figlio che credeva morto, frutto di una relazione con un altro uomo, è in realtà vivo e che si è stabilito in Italia.
Eugenio, in passato, aveva accettato di sposarsi con Bete nonostante fosse incinta di un altro; ma, quando nacque il bambino, Eugenio (Mauro Mendonça) lo affidò alle cure della famiglia Mattoli, che lavorava all'epoca nella loro mansione e che, grazie ai suoi soldi, potè ritornare nella sua terra natale, l'Italia.
Il figlio di Bete, ormai adulto, Antonio "Totò" (Tony Ramos), vive in Toscana con sua sorella Gemma e i suoi figli.
Clara (Mariana Ximenes), infermiera del vecchio Eugenio, dal viso d'angelo e l'anima diabolica, viene a conoscenza dell'esistenza di un altro erede, e tenta di sottrarre la fortuna dei Gouveia dalle mani di Bete, insieme al suo complice Fred (Reynaldo Gianecchini), avvicinandosi a Totò.
Dopo aver ingannato Bete e aver fatto licenziare Olga, una delle cameriere di fiducia della padrona, Clara fa finta di doversi allontanare dalla casa dei Gouveia perché sua nonna ha avuto un incidente, ma in realtà la ragazza si reca in Italia sulle tracce dell'italiano, anticipando la padrona sempre più desiderosa di riabbracciare suo figlio.
Qui la ragazza seduce Totò, il quale è rimasto vedovo da ormai 15 anni e che da tempo si dedica esclusivamente alla famiglia e alla campagna, senza essersi mai avvicinato ad un'altra donna.
Totò rimane affascinato dalla sua bellezza e dalla sua finta "purezza" di cuore e ben presto Clara, da lui ribattezzata Chiara, riuscirà a conquistare il suo cuore e ad ottenere ciò che vuole.
Intanto, Fred finge di essere un avvocato inviato dalla famiglia Gouveia per informarlo sulla sua vera identità e sull'eredità che gli spetta di diritto.
Il compito di Clara è quello di convincere Totò ad accettare l'eredità firmando un falso documento che in realtà consegnerebbe tutto nelle loro mani.
L'arrivo dei due brasiliani sconvolge la vita della famiglia Mattoli e, in particolare, di Gemma, che ha cresciuto Totò e i suoi figli con tutto l'amore possibile, pur sapendo di non essere sua sorella.
Gemma non vuole che suo fratello accetti quei soldi e ha paura che si allontani da lei e dai suoi cari.
Ma Fred riesce a convincerlo a firmare quei documenti e addirittura permette ai suoi figli, Agnello e Agostina di viaggiare con loro in Brasile.
Agnello vuole lasciare l'Italia perché vorrebbe arricchirsi, insoddisfatto della sua vita di campagna; Agostina, invece, è alla ricerca di suo marito Berilo che mesi prima aveva lasciato l'Italia per cercare lavoro in Brasile e non era più tornato (in realtà l'uomo è un bigamo, poiché ha conosciuto una ricca brasiliana, Jessica, che ha sposato perché incinta di lui).
Fred, Clara, Agnello e Agostina arrivano a Sao Paulo e il finto avvocato si infiltra nell'azienda metallurgica Gouveia come rappresentante di Totò, mentre la finta infermiera torna al suo lavoro.
La situazione, però, si complica per entrambi.
Diana (Carolina Dieckmann), giornalista fidanzata di Gerson, figlio di Bete, riconosce Clara in casa Gouveia e la scredita agli occhi della padrona.
Infatti, la ragazza sa che Clara non è una brava persona, poiché, in passato, ha derubato in casa di Cris, la sua migliore amica, ed è convinta che nasconda qualcosa di losco.
Clara non si fa intimidire dalla ragazza ed escogita un piano con Fred, ossia quello di nascondere della droga nel suo appartamento e farla arrestare.
Ma il piano fallisce perché qualcuno riconosce Clara e testimonia a favore di Diana.
Bete la caccia di casa e riassume Olga, l' ex impiegata che aveva licenziato per colpa di Clara, credendo che avesse rubato dei gioielli.
Anche Fred, sempre più interessato ai soldi e alla vendetta, poiché in passato suo padre era morto proprio nelle fabbriche Gouveia, abbandona Clara e inizia ad agire per conto suo perché teme che la sua relazione con la ragazza possa compromettere tutto.
Clara, ormai sola, decide di usare ancora una volta Totò, tornando in Toscana e riuscendo a sposarsi con lui.
Totò crede alla sua innocenza, alla sua bontà e questo gli causa non pochi problemi con Gemma che, sin dall'inizio, aveva notato qualcosa di sospetto in lei.
La famiglia Mattoli inizia a disgregarsi sempre di più, poiché anche il figlio maggiore di Totò, Adamo, si allontana dalla famiglia per raggiungere la sua amata Francesca, ex prostituta.
Grazie ad un raggiro, Clara fa firmare dei documenti a Totò, diventando padrona di tutti i suoi beni.
Totò è nei guai fino al collo, senza denaro e con la mafia che lo minaccia, in seguito ad un affare poco sicuro che aveva intrapreso con dei ricchi possedenti napoletani.
Anche Adamo è nei guai con la mafia a causa di Francesca che, non sapendo più come salvare il suo amato, decide di farsi cogliere in flagrante con un altro, in modo da allontanarlo per sempre da lei.
Adamo, deluso dalla donna, raggiunge i fratelli in Brasile come anche Totò e sua moglie.
Bete finalmente conosce suo figlio suscitando l'ira di Saulo, che è in continua lotta con la madre poiché vuole impossessarsi della presidenza dell'azienda dopo la morte del padre.
Saulo è, inoltre, in lite con Mauro, dipendente di Bete e suo braccio destro, innamorato di Diana, ragazza che egli stesso aveva presentato a Gerson e che era finita poi per diventare sua moglie, lasciandolo senza parole.
Con la scoperta del nuovo membro della famiglia Gouveia, torna dalla Francia, Melina, la figlia di Bete che vive a Parigi, la quale è innamorata di Mauro, senza essere ricambiata.
Dopo varie investigazioni, Bete mette in guardia Totò da Fred poiché ha scoperto un dossier con informazioni sulle azioni criminose commesse dall'uomo e sulla sua complice infermiera, senza però citare il suo nome.
Ma l'archivio, grazie a Clara, non arriverà mai nella mani di Totò.
La ragazza però teme di essere smascherata e decide di rivelargli una falsa verità prima che lui arrivi da solo a scoprire chi è realmente.
Così inventa una storia, nella quale Fred è l'unico colpevole, che l'aveva coinvolta minacciandola di far del male a sua sorella Kelly.
Sconvolto dalla rivelazione, Totò perdona Clara e decide di portarla con sè a casa Gouveia.
Tutti restano a bocca aperta nel rivederla alla mansione ma il suo gioco ha i minuti contati.
Bete si allea con Gemma per dimostrare a Totò con chi in realtà si sia sposato, e così Clara finisce in carcere.
Fingendosi pentita, attira nuovamente le attenzioni di Totò, il quale prova per lei ancora un forte sentimento... CONTINUA SU: http://www.telenovelasmania.it/telenovelas_inedite_passione_tramacompleta.html
 

lunedì 12 novembre 2012

Remake de "La mia seconda madre"

Il produttore Ignacio Sada, che in passato ha prodotto la telenovela di successo "Un refugio para el amor", remake di "Maria", con Zuria Vega e Gabriel Soto, sta preparando un nuovo remake, quello di un classico delle telenovele, "La mia seconda madre".
Non si conoscono ancora gli attori che formeranno il cast di questa telenovela, anche se molto probabilmente la protagonista sarà Laura Flores.







domenica 11 novembre 2012

Da cor do pecado - Trama completa



Negli anni 70, l'impresario Afonso Lambertini (Lima Duarte) ha una relazione con una domestica che lavora in casa sua, Edilásia (Rosi Campos), che rimane incinta di lui.
Afonso è sposato con Sílvia, donna dalla salute fragile che non è riuscita a dargli un erede.
L'uomo confessa la relazione con Edilasia a Silvia, la quale accetta di crescere il bambino come se fosse suo, nonostante il tradimento.
Ma ciò che non immagina Afonso è che Edilásia ha partorito due gemelli e che, costretta a dover cedere uno dei bambini al padrone, è fuggita con uno dei suoi figli.
A reggerle il gioco c'è Germana (Aracy Balabanian), la governante della casa e grande amica di Afonso e Sílvia.
I due gemelli nascono in due case diverse, senza sapere l'uno dell'altro; Apolo, viene cresciuto dalla madre, e Paco dal padre e dalla matrigna che dopo poco muore.
Afonso entra in depressione e si dedica esclusivamente al lavoro per la  gestione delle imprese del Gruppo Lambertini, di cui è proprietario.
Ventitré anni dopo, Paco (Reynaldo Gianecchini) è diventato un botanico dedito alla sua professione.
Unico erede della fortuna Lambertini, il ragazzo non è per niente d'accordo con l'attività del padre, per il quale sono importanti solo il denaro e le imprese.
Infatti, Paco è una persona molto generosa, che difende l'ambiente e i più deboli e sogna una vita normale come quella degli altri.
Durante un viaggio nella regione del Maranhão per fare ricerche sulle erbe medicinali, Paco conosce Preta (Taìs Araujo), una bellissima ragazza nera che vende proprio le erbe che il giovane sta cercando, nel mercato  della zona assieme a sua madre, Donna Lita (Solange Couto).
Tra i due è amore a prima vista e passano qualche tempo insieme, anche se Preta non ha grande fiducia in lui, poiché si meraviglia del fatto che un uomo bianco e ricco duca di amarla e volerla sposare senza conoscerla così bene.
Paco è, inoltre, fidanzato dall'adolescenza con Bárbara (Giovanna Antonelli), ragazza ambiziosa che da otto anni cerca di sposarsi con lui per diventare ricca e avere un certo prestigio sociale, essendo figlia di due imbroglioni ormai sul lastrico, Edu (Ney Latorraca) e Verinha (Maité Proença), dal carattere pessimo  e dei quali si è sempre vergognata.
Nel frattempo, Apolo vive con sua mamma Edilásia, detta Mamuska, i suoi quattro fratelli (avuti dal lottatore Napoleao Sardinha, ora morto, e che Apolo crede essere suo padre): Ulisses (Leonardo Bricio), Thor (Cauà Reymond), Abelardo (Caio Blat) e Dionísio, detto Dio (Pedro Neschling).
I ragazzi vivono in riva al mare gestendo un chiosco e una palestra e sono cresciuti con il culto della lotta libera.
Paco, intanto, è sempre più innamorato di Preta e decide di tornare a Rio de Janeiro per terminare il suo fidanzamento con Barbara, promettendole di non dimenticarsi della promessa fatta alla ragazza, ossia quella di sposarla non appena fosse tornato da lei.
Una volta a Rio, Paco ha una notizia che sembra distruggere tutti i suoi piani: Barbara è incinta.
Confuso, Paco non sa come comportarsi perché ama Preta ma non vorrebbe fuggire dai suoi doveri di padre abbandonando Barbara.
Dopo aver parlato con Germana, il ragazzo decide di tornare nel Maranhao senza dir nulla a Barbara dell'esistenza di Preta, e disposto a sposarla come aveva detto.
Barbara in realtà aspetta un figlio da Kaike (Tuca Andrada), uomo debole che la segue ovunque facendo tutto quello che lei gli ordina.
La donna non può lasciarsi sfuggire la possibilità di realizzare i suoi piani e incastrare l'erede di Afonso, e così, i due amanti decidono di seguire Paco per scoprire la causa della sua fuga.
Barbara scopre che il suo promesso sposo ha una relazione con una "negrinha" e decide di fare tutto il possibile per separarlo da lei.
Con l'aiuto di Kaike e poi di un ragazzo, Dodo (Jonathan Haagensen) che scopre essere innamorato di Preta, Barbara riesce a screditarla agli occhi di Paco.
Infatti, dopo aver parlato con Paco tentando di farlo ragionare per tornare insieme a lei per il bene del bambino, ruba la sua carta di credito con la quale fa comprare a Dodo una serie di elettrodomestici per regalarli a Preta, e poi la fa nascondere nella sua borsa.
Paco si accorge di non avere più la carta di credito e gli viene consegnata la ricevuta di pagamento per le sue spese in elettrodomestici.
Paco si reca al negozio e non riesce a capire cosa succede e, quando viene a sapere che gli elettrodomestici sono stati consegnati a casa di Preta, corre da lei per avere spiegazioni.
La ragazza rimane senza parole e non riesce a capire come mai tutte quelle cose si trovino a casa sua.
Paco non le crede e, arrabbiato, torna al suo hotel pensando che la ragazza sia solo interessata al suo denaro, che odia sempre più perché crede sia l'unico motivo per il quale le persone si avvicinano a lui.
Preta è disperata e vuole dimostrare a tutti i costi a Paco  di non essere interessata ai suoi soldi e di amarlo veramente.
Consolata da  Pai Helinho (Mateus Nachtergaele), un falso santone amico del cuore che inganna le persone fingendo di avere visioni e di poter colloquiare coi morti, e da Cezinha, suo collaboratore e amico, cerca di convincere Paco di essere innocente.
Ma Barbara ha in mente un altro piano, questa volta ancora più terribile.
Infatti, dopo aver fatto bere un drink con del sonnifero a Preta, fingendo di volersi scusare per essersi intromessa tra di loro, la fa portare a casa di Dodo e la fa spogliare e mettere nel suo letto.
Paco cerca Preta ovunque e viene a sapere che  si trova a casa di Dodo e che i due stanno insieme, e incredulo si reca da lui per verificare.
Furioso per aver visto Preta nel letto di Dodo, scappa via, pentendosi di aver trattato male Barbara e di averla rifiutata.
Così decide di parlare con lei, ma non riuscendo a comunicare con la donna via telefono e non conoscendo il nome dell'hotel dove alloggia, chiama tutti gli alberghi della zona per trovarla.
Una volta trovato l'hotel si reca dalla donna ma trova una spiacevole sorpresa: Barbara è in piscina con Kaike e i due, scambiandosi effusioni, parlano del loro piano per ingannarlo.
Sconvolto e senza più voglia di lottare, si rinchiude nella sua camera d'albergo, convinto di essere stato ingannato dalle due donne, sempre a causa del suo denaro.
Dopo aver parlato con Barbara, Paco fa arrivare nel suo albergo anche Kaike e, davanti a lui, le dice di aver scoperto tutto.
Barbara, furiosa, gli confessa tutto il suo disprezzo e gli conferma di essere stata con lui solo per il soldi, perché oltre alla fortuna che erediterà, non ha nulla che possa piacere ad una donna.
Afonso, intanto, è preoccupato per suo figlio poiché non è più tornato dal Maranhao e decide di raggiungerlo per riportarlo a casa.
Barbara, temendo di essere in pericolo, fa credere da Afonso che Paco sia diventato pazzo e che ha rifiutato suo figlio perché convinto che lei la tradisca e che, ovviamente, sia tutto frutto della sua fantasia.
Afonso trova Paco ubriaco e la conversazione con lui finisce con un gesto violento del ragazzo, che lo spinge perché non vuole saperne nulla di lui e vuole restare da solo.
Questo gesto convince l'uomo che Barbara abbia ragione sulla sua salute mentale e, dopo aver riparlato con la donna, manda degli infermieri di una clinica per fare internare Paco.
Il ragazzo però riesce a scappare rubando l'ambulanza con la quale volevano trasportarlo in clinica e raggiunge il suo elicottero personale per scappare via lontano.
Barbara lo segue e riesce a salire sull'elicottero per tentare di fermarlo, ma il ragazzo è sconvolto e deluso da tutti e non ha nessuna intenzione di tornare indietro.
Dopo l'ennesima provocazione di Barbara,  Paco fa precipitare l'elicottero in mare per togliersi la vita.
Poco tempo prima Apolo e Ulisses erano partiti in barca verso il Maranhao e avevano dato un passaggio a dei delinquenti che avevano rubato milioni in oro dal Gruppo Lambertini. Una volta scoperti, i malviventi avevano tentato di ucciderli colpendo con una pistola Apollo che cade in mare ferito.
Ulisses, proprio al momento del tentato suicidio di Paco, sta cercando suo fratello in mare, poiché è convinto che non sia morto, come tutti gli dicono.
Barbara si salva e riesce a raggiungere la riva, mentre Paco cade in mare con i resti dell'elicottero, e così viene creduto morto.
Ulisses vede Paco e, credendo che sia suo fratello Apolo, lo riporta a casa felice.
Paco gli spiega di non essere la persona che lui crede, ma Ulisses pensa sia dovuto alla brutta esperienza del ragazzo in mare e che, quindi, ha perso la memoria.
Poco dopo però il ragazzo si rende conto di essersi sbagliato ma, non avendo il coraggio di dire a Mamuska che Apolo è morto, decide insieme a lui di continuare la farsa.
Per Paco questa è una grande opportunità per rifarsi una vita lontano dalle persone che gli hanno fatto del male, e tentare di dimenticare Preta.
Nel frattempo in Maranhão, la ragazza riceve due notizie: la prima è la morte di Paco, senza avergli potuto provare di essere stata ingannata e di amarlo, e la seconda è che è rimasta incinta di lui.
Passano otto anni, siamo nel 2004. Paco, ormai divenuto Apolo, è ancora in Maranhão con Ulisses, preparandosi a tornare a casa, perchè Mamuska non ce la fa più a stare senza i suoi figli.
Preta è diventata madre di Raí, ragazzino dal cuore d'oro che desidera  conoscere la famiglia di suo padre, ora che la madre Lita è morta.
Per questo motivo, i due si recano a Rio de Janeiro.
Qui vive Bárbara con il problematico figlio Otávio, maltrattato dalla madre che non gli ha mai dato un po' di affetto, al contrario di Kaike, che però non può rivelargli di essere suo padre.
Bárbara, scoperto che Preta è in città eche ha avuto un figlio da Paco, farà di tutto per allontanare la ragazza da Rio.
Infatti, sempre grazie all'aiuto di Kaike, farà arrestare la povera ragazza per furto e rinchiudere Rai in un istituto per minorenni disagiati.
Fortunatamente Rai scappa dall'istituto e il giudice riconosce l'innocenza di Preta che corre a riabbracciare suo figlio.
A difenderla da tutte le cattiverie di Barbara c'è Felipe (Rocco Pitanga), migliore amico di Paco e ora innamoratosi di Preta.
Afonso conosce Raì e rimane incantato dal ragazzino perché gli ricorda molto suo figlio, ma crede che Preta sia una ragazza interessata solo al suo denaro e che menta sulla relazione avuta in passato con Paco.
L'uomo però dovrà ricredersi quando decide di fare il test del DNA per scoprire se è suo nipote, e capisce che non mentiva affatto.
Paco torna a Rio nelle vesti di Apolo e si riunisce alla famiglia che non sa essere la sua e rincontra sia Barbara che Preta, le quali restano sconvolte dalla sua somiglianza con l'erede di Afonso.
Paco comincia ad avere dubbi e non sa se rivelare la sua identità o meno. Nel frattempo Paco/Apolo incontra la bella surfista Moa (Aline Moraes), che si innamora di lui e con la quale ha una relazione.
Le cose si fanno difficili per Barbara perché viene ricattata dal perfido Tony (Guilherme Weber), invaghitosi di lei, desideroso di rovinare Afonso e a conoscenza del segreto di Barbara.
Dopo varie disavventure, verrà scoperta la vera identità di Paco, grazie ad una cicatrice, e Preta si ricongiungerà a lui raccontandole tutta la verità e perdonandolo per aver finto di essere un'altra persona.
I due vivranno felici insieme a Rai e alla grande famiglia del giovane.
Barbara, ormai senza scampo, si toglierà la vita, non prima di aver eliminato Tony.
Apolo, che tutti credevano morto, riapparirà nell'ultima puntata, dopo aver vissuto come naufrago in un'isola deserta.
(trama a cura di Marianna. Si prega di non copiare il contenuto in altri siti, grazie!)